BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul blog, il nostro taccuino virtuale di ricette ed esperimenti culinari provati alla nostra tavola! Buon appetito!

Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

martedì 17 aprile 2018

Carciofi fritti pastellati...





























Se si va alla sagra del carciofo di Ladispoli...non si può tornare a casa senza una cassetta...e non si può non friggerli almeno la metà...uno tira l'altro!!!! Il punto forte? La pastella semplice e perfetta anche per chi è vegano perchè priva di uova...

Vi occorrono...
Carciofi della varietà che preferite 
farina q.b. 
acqua gassata q.b. 
sale e olio per friggere 
1 limone 

Per prima cosa preparare la pastella, mescolando fino ad ottenere una consistenza giusta (nè troppo densa, nè troppo liquida) la farina con l'acqua gassata, meglio se fredda, aggiungendo del sale fino e lasciare riposare. Nel frattempo, pulire i carciofi privandoli del gambo, delle foglie più esterne, di una parte della loro estremità e del loro cuore di paglia. Ridurli in spicchi e tuffarli in acqua acidulata con del limone. Portare a giusta temperatura in una capiente padella abbondante olio per frittura, immergere i carciofi nella pastella e friggerli poco alla volta fino a doratura. Adagiarli su carta assorbente per eliminarne l'unto in eccesso, metterli in un piatto o in una vaschetta di carta da paglia come abbiamo fatto noi e servire. Buonissimi anche da tiepidi o freddi! Buon appetito!

Nessun commento: