BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

martedì 30 novembre 2010

Rotolo di fesa di vitello farcito...per un pranzo domenicale!


Buon pomeriggio,
finalmente riusciamo a postare una ricetta con la carne protagonista...in effetti nel nostro blog è un pò carente...e la spiegazione non è che non ci piaccia...anzi :), il fatto è che di solito ci indirizziamo verso ricette semplici semplici...ma questa volta, complice il tempo a disposizione di una domenica mattina, abbiamo voluto cimentarci in una preparazione un pò più elaborata per noi...il rotolo farcito con spinaci, prosciutto crudo e frittatina...una vera bontà per essere stata la prima volta! :)

Per 4 persone...
600 g di fesa di vitello
3 uova
prosciutto crudo q.b.
spinaci surgelati q.b.
sale e pepe (facoltativo)
2 rametti di rosmarino
foglie di salvia
vino bianco secco
olio extra vergine d'oliva

Lessare in pochissima acqua salata i cubetti di spinaci surgelati e scolarli per bene. Preparare un'unica frittata o tre singole frittatine da 1 uova ciascuna come ha preferito fare Stefano. Stendere la fesa di vitello (noi ce la siamo fatta battere bene dal macellaio) e salarla aggiungendo, se piace, anche un pò di pepe. Appoggiarvi sopra le frittatine, gli spinaci ben strizzati e le fettine di prosciutto. Arrotolarla stretta in modo da racchiudere bene il ripieno e legare o con l'apposita retina o con dello spago da cucina inserendo i rametti di rosmarino e le foglie di salvia. Cospargere con sale e pepe il rotolo e, mentre si aspetta che il forno raggiunga i 180° di temperatura, dargli una prima rosolata in una padella sfumando con un pò di vino bianco secco. Infornare in una pirofila unta d'olio e cuocere per circa 1 ora o tempo necessario in base al vostro forno rigirandolo ogni tanto e bagnandolo in caso con il fondo di cottura. Lasciare intiepidire prima di tagliarlo a fette un pò spesse...e servire...noi con delle patatine al finocchietto cotte in padella!
Buon appetito!
Stefano e Veronica

venerdì 26 novembre 2010

I nostri amici in cucina...la torta di mele e nocciole di Niky ed Andrea


Buongiorno,
dalla nostra rubrica "I nostri amici in cucina..." una torta profumatissima e dal sapore delizioso preparata per noi, visto che l'ha portata una sera a cena a casa nostra :), dalla mia cara Niky, che avete avuto già modo di conoscere un pochino, con la collaborazione del ragazzo Andrea...che sò per certo che è stato mandato a comprare le nocciole...!!! :)
Una ricetta presa da Sale & Pepe che vi invito a provare perchè è veramente buonissima...Complimenti alla mia amica che con la sua bravura ci stupisce ogni giorno di più!!! :)
Buon fine settimana a tutti!

Vi occorrono...
500 g di mele delicious (Niky ne ha messe un pochino meno)
120 g di zucchero
150 g di farina 00 con lievito (o 1 bustina di lievito a parte)
160 g di nocciole
150 g di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
zucchero a velo (facoltativo)

Lavorare il burro ammorbidito con metà dello zucchero fino ad ottenere una crema soffice ed incorporare l'uovo intero. Frullare 150 g di nocciole con lo zucchero rimasto ed unirle alla farina setacciata con il lievito aggiungendo un pizzico di sale. Amalgamare bene al composto di burro.
Versare metà dell'impasto ottenuto in uno stampo di 20 cm imburrato ed infarinato. Aggiungere le mele tagliate a lamelle sottili e coprire con l'impasto rimasto. Decorare con le rimanenti nocciole spezzettate ed infornare a temperatura raggiunta a 180° x circa 50 minuti (o secondo il vostro forno). Sfornare, lasciare raffreddare e spolverizzare se piace con dello zucchero a velo.
Buona merenda o buona colazione!!!

martedì 23 novembre 2010

Miraqo...sogni di cioccolata!



Ciao a tutti,
nesuna ricetta per oggi...ma una golosa idea a cui facciamo un pò di pubblicità con moltissimo piacere...visto che si tratta di cioccolata!!! E che cioccolata, buonissima!!! :)
Vi presentiamo miraqo sogni di cioccolato....un sito dove potete veramente creare la cioccolata dei vostri sogni! E sì perchè oltre a scegliere il formato della vostra tavoletta (da 10 o da 20 quadratini) e il tipo di cioccolato che preferite (cioccolata al latte, bianca, fondente al 55%, fondente al 70%) potete sbizzarrirvi aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono (fino a 5 per ogni tavoletta) tra le categorie: frutta, noci, spezie, extra, decorazioni, aroma e Natale...insomma avete tantissime possibilità di creare la cioccolata che avete sempre desiderato! Ed in più potete personalizzare la confezione con il vostro nome!
Non possiamo quindi non ringraziare Julia e Holger, i titolari di quest'impresa dell'Alto Adige, che carinamente ci hanno dato la possibilità di provare i loro prodotti facendoci scegliere e recapitare a casa due tavolette a nostro gusto...! :) Noi siamo andati abbastanza sul tradizionale...ma vi possiamo assicurare che la lista degli ingredienti è lunghissima e ricchissima! :)
Eccole...
Veronica: cioccolato fondente 55%, croccante di nocciola e cocco
Stefano: cioccolato bianco, peperoncino e peperoncino in polvere
Che bontà!!! GRAZIE!
Una golosissima idea da far trovare sotto l'albero di Natale alle persone care!
Andate a scoprire Miraqo!

Stefano e Veronica

domenica 21 novembre 2010

Stasera...pizza?!!!



Il pizzaiolo...


L'aiuto pizzaiolo... :)



Pizza pomodoro, mozzarella, funghi e n'duja....


Pizza Margherita con basilico (le poche foglie rimaste sulla nostra piantina :))...


Pizza patate, mozzarella, salsiccia e finocchietto...


Pizza mozzarella, zucchine e pepe bianco...

Capita ogni tanto che la domenica rivolga questa domanda a Stefano...e lui fortunatamente accetta sempre di buon grado! Dico fortunatamente perchè è lui che prepara l'impasto....di solito subito dopo pranzo si mette all'opera...ed è sempre lui, "aiutato" da delle manine speciali, che lo stende e che lo cuoce...insomma, come è già capitato per altre ricette che abbiamo postato, io sto a guardare...! :)
Queste varianti le ha preparate qualche settimana fa...

Noi la prepariamo così...le dosi sono indicative per 4/5 pizze di medie dimensioni

Per l'impasto:
1kg di farina
1 cubetto di lievito fresco (25 g)
sale q.b.
2 cucchiai di olio
1 cucchiaino di zucchero
acqua frizzante q.b.

Per la farcitura...
mozzarella q.b.
passata di pomodoro q.b.
1/2 patate
2 salsiccie
funghi q.b
salame piccante n'duja q.b.
1/2 zucchine
olio extra vergine d'oliva q.b.
sale e pepe bianco
basilico
finocchietto


Preparare l'impasto versando la farina a fontana sulla spianatoia o in una capiente ciotola, aggiungendo lo zucchero, il sale, l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida. Cominciare ad amalgamare tutti gli ingredienti aggiungendo man mano che è necessaria dell'acqua. Lavorare l'impasto fino ad ottenere una bella palla liscia. Lasciare riposare al caldo nella ciotola in cui lo si è lavorato per 2/3 ore o fino a quando non sarà raddoppiato di volume (Stefano generalmente lo prepara subito dopo pranzo per la sera ed in inverno lo avvolge in coperta pesante).
Riprendere l'impasto, lavorarlo di nuovo brevemente e stenderlo con l'aiuto di un matterello su di un piano infarinato. Ungere le teglie con dell'olio, adagiarvelo sopra e procedere alla farcitura che più vi piace...basta aggiungere la mozzarella poco prima della fine della cottura per evitare che se messa dall'inizio si "secchi" e tagliare le verdure molto sottili per facilitarne la cottura!
Buon appetito!

Ps: Aggiornamento vodka alla melograna...Stefano, i suoi amici e mio padre (io sono quasi del tutto astemia) l'hanno provata: buona ma molto forte...bisogna amare la vodka! Se proviamo a preparare la grappa...vi facciamo sapere!

Colgo l'occasione per ringraziare le ragazze Zenobia, Bucaneve ed Imperatrice del blog "Tre svitate in cucina" che molto carinamente ci hanno donato 1 premio....GRAZIE, siamo onorati!!!





Secondo le regole, che peraltro per mancanza di tempo cronica non credo che riuscirò a seguire alla lettera...mi scuserete vero?!, bisogna ringraziare coloro che ci hanno premiato, scrivere un post per l'occasione, scegliere 12 blog che riteniamo meritevoli a cui girare il premio ed inserire il collegamento ad ognuno di loro, passare a trovarli ed avvertirli...

Vorremmo precisare che per noi siete tutti meritevoli e degni di premi, visto che da ognuno di voi c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare...ma ci atteniamo al gioco e li doniamo:
Iaia in cucina con semplicità
Zucchero e Farina
Sapori di vini
Cappuccino & cornetto
Basilico, malva & cerfoglio
Zucchero e viole
Lory B. Bistrot
Le ricette di Minù
La zuppa di bottoni
Terra degli ulivi
Dolci e pasticci di una zerofolle in cucina
L'angolo delle bontà

venerdì 19 novembre 2010

Vodka alla melograna





Buonasera!
Finalmente dopo una settimana in cui sono stata costretta a latitare un pò sul blog...trovo il tempo di postare una nuova ricetta...ma visto che anche questa volta vado di fretta...ve ne lascio una semplice semplice e soprattutto diversa...dato che si tratta di un liquore! L'ha proposto Cucina Moderna nel numero di dicembre come un' idea per un dono da regalare a Natale...ma noi abbiamo pensato bene di tenercelo! :) Dobbiamo ancora gustarlo ma dall'aroma promette molto bene...Buon week end a tutti!!! :)

Ingredienti per 1 litro...
1 litro di vodka (noi o,7 L)
22o g di chicchi di melagrana (noi 200 g circa)

Lavare e asciugare bene (la rivista consiglia di metterlo in forno a 140°) un grande recipiente di vetro con il tappo a vite (noi, in mancanza di questo, abbiamo utilizzato la stessa bottiglia della vodka più un'altra bottiglietta da liquore). Mettere i chicchi di melagrana nel recipiente e versarvi sopra la vodka. Chiuderlo bene, agitarlo a lungo energicamente e riporlo in un luogo fresco e buio per 4 giorni (noi visto che non abbiamo avuto il tempo di farlo prima...5 giorni) avendo cura di agitarlo almeno 3 volte al giorno per far sì che l'alcool estragga l'aroma del frutto. Trascorso il tempo utile alla macerazione filtrarlo in una o più bottigliette e gustare entro un anno dalla preparazione...se ci arriva!!! :)
Stefano e Veronica

venerdì 12 novembre 2010

Una merenda per Mon Petit Bistrot...biscotti intinti nel cioccolato e tè alla vaniglia





Una buona giornata a tutti!
La merenda è uno dei momenti che più amo della giornata...mi piace tantissimo rientrare a casa nel pomeriggio e prendermi una pausa deliziandomi con qualche biscottino e, soprattutto d'inverno, con una bella tazza di tè fumante...a volte sono così impaziente di gustarmi questo momento che prima ancora di togliermi il giacchetto preparo l'acqua per il bollitore...ed è per questo che partecipo con molto piacere al contest di Claudietta di "Mon Petit Bistrot".




Per la ghiotta occasione ho deciso di preparare dei dolcetti che assomigliassero giusto un "pochino" :) a quelli che adoro guardare nelle vetrine delle pasticcerie e che, ovviamente, mi piacciono da morire...i biscotti intinti nel cioccolato dalle formine così simpatiche! Sono come una bambina! :) Accanto non poteva mancare la mia cara tazza di tè...aromatizzato alla vaniglia in questo caso per riprendere il profumo dei biscottini.
Purtroppo la copertura al cioccolato non è proprio bella da vedere come avrei tanto voluto... però vi posso assicurare che sono buonissimi (tra Stefano e Cristiano non so chi ne abbia mangiati di più...) e sono sicura che in ben più abili mani, come sono le vostre, verrebbero bellissimi!


Dosi per 40 biscotti...(a me ne sono venuti circa 50)
450 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
250 g di burro
250 g di zucchero
1 fialetta di essenza alla vaniglia (la ricetta consigliava 1 cucchiano di essenza alla vaniglia e 1/4 di cucchiaino di essenza alla mandorla)
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di panna
1 uovo e 1 tuorlo
18o g di cioccolato fondente tritato
1 pizzico di sale
1 bicchierino da caffè di latte (facoltativo)


In una ciotola setacciare la farina, il lievito ed il pizzico di sale. In un'altra ciotola capiente lavorare il burro ammorbidito a pezzetti e lo zucchero fino ad ottenere una crema. Unire amalgamando l'essenza di vaniglia, il latte, la panna e le uova. Incorporare anche gli ingredienti secchi e lavorare il tutto fino ad ottenere un'impasto morbido. Dividerlo in 2 parti a cui darete la forma di un disco, avvolgerle nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo, stendere la pasta in uno spessore di circa 5 mm e ritagliarla con le formine che più preferite. Trasferire i biscotti ottenuti su delle piastre da forno rivestite con fogli di carta da forno ed infornare a 180° per circa 12/15 minuti o cmq in base al vostro forno o fino a doratura desiderata. Lasciare raffreddare ed intingerli per metà nel cioccolato sciolto a bagno maria (io avendo utilizzato, ahimè, dei blocchi grossi di cioccolato ho aggiunto del latte per scioglierli meglio...cmq più ottenete una crema liquida più sarà bello l'effetto della copertura cioccolatosa). Lasciare indurire il velo di cioccolato sui biscotti per circa 30 minuti....e mangiate!!! :)

martedì 9 novembre 2010

Torta di nocciole e cioccolato




Non so se sarà mai capitato anche a voi di vedere una torta su una rivista, pensare di volerla assolutamente preparare e poi quando finalmente trovate il tempo e la voglia...accorgersi di non avere tutti gli ingredienti...beh questo è successo a me con il dolce che vi proponiamo oggi! Così ho un pochino stravolto la ricetta trovata su uno degli ultimi numeri di SALE & PEPE...niente scorza di mezzo limone grattugiata e niente bicarbonato di ammonio...e al posto di 200 g ho usato solo 100 g di nocciole preferendo aggiungere del cioccolato...che da golosa come sono non guasta mai! :) Pur non essendo nata sotto una buona stella...inaspettatamente il risultato è stato davvero delizioso...!!! :)
Buona giornata a tutti!

Cosa vi occorre...
200 g di farina
200 g di zucchero
2 uova
200 g di burro (non ricordo bene ma io credo di averne messo solo 150 g non avendone altro)
100 g di nocciole tostate e tritate
100 g di cioccolato fondente tritato
50 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Sgusciare le uova intere in una ciotola e lavorarle con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro. Aggiungere il burro ammorbidito a pezzetti, un pizzico di sale e continuare a montare con le fruste. Unire la farina setacciata con il lievito, le nocciole tritate e precedentemente tostate (non saprei indicarvi la temperatura ed il tempo giusti per la tostastura visto che io ho quasi rischiato di bruciarle...!), il cioccolato tritato ed il latte amalgamando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Versarlo in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocere a 150/160° per circa 40 minuti o cmq in base al vostro forno. Sfornare, lasciare intiepidire...e buon appetito!
Stefano e Veronica

giovedì 4 novembre 2010

Girelline di frittata al tonno


Buon pomeriggio!
Una semplicissima quanto sfiziosa ricetta presa da un vecchio libro di cucina...un'idea per un antipasto...o per arricchire un buffet! E poi sono così carine...basta solo fare un pochino d'attenzione a non romperle nel prenderle! :)

Per 6 persone...
7 uova
3 scatolette di tonno sott'olio o al naturale
un mazzettino di prezzemolo
sale e pepe
olio extra vergine d'oliva

Sbattere le uova in ciotolina, aggiungere una presa di sale e una spolverata di pepe (se piace) e preparare in una capiente padella (in modo da ottenere una preparazione abbastanza grande e sottile) la frittata con l'aggiunta di un filino d'olio (ovviamente questa parte della ricetta l'ho riservata a Stefano...). In un piatto unire il tonno sgocciolato e sbriciolato e il prezzemolo tritato ed amalgamare in modo da renderlo omogeneo aggiungendo, se necessario, dell'olio. Stendere il composto ottenuto sulla frittata e cominciare ad arrotolare quest'ultima in modo da ottenere un rotolo. Coprirlo con della pellicola, lasciarlo intiepidire e poi riporlo in frigorifero per 2/3 ore (noi solo 2 ore). Tagliarlo a fette spesse in modo da ottenere delle girelline e servire a temperatura ambiente.

Visto che alla ormai notissima "staffetta dell'amicizia" aveva partecipato solo Stefano...colgo l'invito a rispondere fattomi molto carinamente da Claudietta di Mon Petit Bistrot...eccovi dunque le mie risposte:
1) Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?
Fin da piccolina sono sempre stata poco decisa...la giornalista, l'avvocato, passando per l'edicolante e la hostess...devo continuare?! :)
2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
Occhi di gatto, Mila e Shiro (sognavo di essere brava come lei...ma in realtà sono una vera frana, tant'è che mi rifiuto di giocare anche tra amici) e i cartoni di Super tre con "la Posta di Sonia" (chi è di Roma e dintorni, visto che è un canale regionale, li conoscerà sicuramente...)
3)Quali erano i vostri giochi preferiti?
Tutto ciò che riguardava il mondo di Barbie (mi ricordo ancora che avevo tantissimi vestitini, il camper, la discoteca e il palazzo...fantastici!)
4)Qual'è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
Il mio 24° compleanno perchè, come già ho avuto modo di dire, è stato il giorno in cui sono andata a convivere con Stefano.
5)Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e che non avete ancora fatto?
Andare a vivere a Parigi o in Martinica...ma visto che non credo che nè io nè Stefano avremo mai il coraggio di mollare tutto...aprire una libreria con annessa una piccola caffetteria...Meno male che esistono i sogni! :)
6) Qual'è stata la vostra prima passione sportiva e non?
Sportiva...La "Magica" Roma; Non sportiva...la lettura fin da bambina. La Cucina è recente...e a volte si vede!!! :)
7) Qual'è stato il vostro primo idolo musicale?
Devo proprio confessarlo?! Un minuto di vergogna per me...le Spice Girls...e i Backstreet Boys...d'altronde ero solo un'adolescente quando "spopolavano" in tutto il mondo! Capitemi! :) Giuro che i miei gusti ora sono migliorati...
8) Qual'è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa lucia?
Devo essere sincera...sono sempre stata fortunata da questo punto di vista, ho sempre ricevuto bei regali ma quello che per cui sono profondamente grata...visto che so bene quanto gli sia potuto costare...e per cui ancora gli dico grazie è il portatile bianco della Apple (proprio come lo desideravo io) che mi ha regalato Stefano qualche Natale fa...un "caro" gesto d'amore!!!
Stefano e Veronica

lunedì 1 novembre 2010

Ricette dagli altri blog...Conchiglie con broccolo romanesco e salmone affumicato da "Spizzichi & Bocconi"



Buonasera!
Con questa ricetta inauguriamo la nostra rubrica "Ricette dagli altri blog..." che si arricchirà molto presto...! :)
L'idea di questo gustosissimo abbinamento è tutta loro...Manuela e Silvia di "Spizzichi & Bocconi"!
Come lo hanno proposto ho pensato che avremmo dovuto assolutamente provarlo...e così è stato: buonissimo!!! Grazie ragazze!!! :)
Eccovi la nostra versione...un pochino diversa dalla loro avendola adattata a quello che avevamo in casa! Qui, invece, trovate la loro!

Per 2 persone e 1/2 (Cristiano):
1 broccolo romanesco
100 g circa di salmone affumicato
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino secco
olio extra vergine d'oliva
sale grosso o fino
conchiglie o altro tipo di pasta corta a piacere :)

Pulire il broccolo romanesco e lessare le cimette ricavate in abbondante acqua salata fino a quando non diventano tenere. Con l'aiuto di un mestolo traforato prelevarle dall'acqua, riporle in una padella in cui avrete aggiunto dell'olio extra vergine d'oliva, lo spicchio d'aglio e il peperoncino e ripassarle. Nel frattempo, nella stessa acqua di cottura del broccolo, cuocere la pasta. Una volta cotta, riunirla alle verdure ed aggiungere il salmone affumicato a straccettini (noi lo aggiungiamo solo alla fine perchè non ci piace che si cuocia). Servire...e buon appetito!
Stefano e Veronica

Ps: Scusate se non riesco a lasciare, come vorrei, un commento a tutti...ma ultimamente non ho molto tempo...vi assicuro cmq che passo sempre a trovarvi e mi tengo aggiornata su tutte le vostre prelibatezze! :)