BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

mercoledì 29 dicembre 2010

Riso alla "cinese" con verdure




Buongiorno!
Grazie, grazie mille per tutti i vostri carinissimi auguri di Natale!!! :)
Saremmo voluti riuscire a passare da tutti per lasciare i nostri ma il tempo è stato davvero poco e voi invece siete tantissimi!!!
La ricetta di oggi non si addice certo alle Feste che stiamo trascorrendo ma speriamo che vi possa tornare utile quando queste saranno passate e vorrete qualcosa che vi risolva un pasto senza troppi problemi...mi sa che avete capito che amiamo i piatti unici! :)
L'ispirazione per questo delizioso riso l'abbiamo presa dalla cucina cinese che adoriamo...

L'abbiamo preparato così...le dosi sono indicative per 4 persone circa
riso basmati q.b.
2 zucchine
2 carote
1 barattolino di germogli di soia
2 uova
1/2 scalogno
olio extra vergine d'oliva
sale e pepe bianco

Sbattere le uova con un pizzico di sale. Strapazzarle in una padella unta d'olio fino a quando non saranno ben cotte. Levare e tenere da parte. Nella stessa padella, aggiungendo un filo d'olio, unire lo scalogno, le zucchine e le carote lavate e grattugiate con una grattugia a fori grandi e i germogli di soia. Salare e pepare il tutto e cuocere fino alla tenerezza desiderata delle verdure. Lessare il riso basmati in abbondante acqua salata, scolarlo al dente e mantegarlo alle verdure a cui avrete aggiunto nuovamente le uova saltandolo in padella. Buon appetito!!!

Visto che questa sarà per noi l'ultima ricetta del 2010, ne approfittiamo per fare un brindisi con voi e augurarvi...
Buona Fine e Buon Inizio...Un Sereno 2011 a tutti!!! Stefano e Veronica

giovedì 23 dicembre 2010

Una fetta di panettoncino al cioccolato...per farvi tanti e grandi auguri!




Salve,
anche per noi è arrivato il momento di salutarvi...e di fare a voi e alle vostre famiglie i nostri auguri per un
Felice e Sereno Natale . Buone Feste dunque a tutti voi che, silenziosamente o lasciando dei commenti, ci seguite e ci fate compagnia in questa nostra "avventura" culinaria! Grazie! E grazie anche per averci fatto raggiungere i nostri primi 100 sostenitori...proprio oggi che il nostro blog compie 6 mesi! Per noi è una grande emozione!!!
Accompagnamo golosamente i nostri auguri offrendovi simbolicamente una fetta di questo panettoncino con le goccine di cioccolato...niente uvetta e canditi come la tradizione vorrebbe perchè in questo siamo dei bambini...non ci piacciono! :)
La ricetta è di Anna Moroni...vi riportiamo le dosi degli ingredienti da lei indicate! Quasi dimenticavo...visto il nostro primo infelice tentativo di lievitazione naturale...noi l'abbiamo preparato con l'aiuto della macchina del pane...soluzione perfetta e veloce! Certo il procedimento manuale sarebbe stato tutta un'altra soddisfazione...ma a noi che ci siamo cimentati per la prima volta in questa preparazione per ora va benissimo così!!! :)
Ps: il nostro è un panettoncino perchè avendo il forno delle dimensioni quasi del "dolce forno"... :) siamo stati costretti a tagliare lo stampo di carta in modo da poterlo fare entrare senza fargli toccare le pareti! Lasciamo stare...è meglio!

Per il lievitino...
150 g di farina rinforzata (io ho usato la Manitoba)
25 g di lievito
75 g di latte

Per l'impasto...
450 g di farina rinforzata
220 g di latte
2 tuorli
50 g di burro
40 di miele
3 cucchiai di zucchero
10 g di sale
200 d di uvetta (noi non l'abbiamo messa)
180 g di gocce di cioccolato
la scorza di 2 piccole arance (noi 1)
latte e zucchero q.b. per spennellare

Preparare il lievito amalgamando la farina, il latte e il lievito sciolto in poca acqua tiepida (io ho aggiunto un cucchiaino di zucchero) e lasciare raddoppiare al caldo. Per chi usasse la macchina del pane, programma solo impasto e lievitazione (noi abbiamo la Moulinex, 1 ora e mezza).
Sciogliere il lievitino con 220 g di latte tiepido, unire amalgamando i tuorli, aggiungere lo zucchero, il miele, la scorza delle arance, il sale e la farina lavorando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto elastico. Ad impasto formato unire il burro e poi l'uvetta (leggermente infarinata) e le gocce di cioccolato continuando ad impastare. Versare la pasta ottenuta nell'apposito stampo da panettone posto sopra una teglia e lasciare lievitare per almeno 2/3 ore o cmq fino al raddoppio. (Anna Moroni ha anche consigliato di preparare l'impasto la sera e lasciarlo riposare e lievitare tutta la notte). Questa seconda fase noi l'abbiamo sempre eseguita con lo stesso programma di prima, aggiungendo gradualmente il tutto. Stesso tempo di lievitazione.
Prima di infornare a 180° x 50 minuti e prova stecchino spennellare il panettone con 1/2 cucchiaino di zucchero sciolto nel latte. E Auguri!


domenica 19 dicembre 2010

Biscotti natalizi di frolla al cocco con gocce di cioccolato fondente





Una buona e dolce domenica a tutti!
Sulla scia del Natale sempre più vicino...vi proponiamo dei buonissimi e morbidi biscotti natalizi di frolla al cocco...certo non sono bellissimi come quelli visti in molti blog, talmente perfetti e deliziosi da sembrare appena usciti dalle vetrine di una pasticceria...ma, complici le formine acquistate da Ikea (poi dici perchè non vivresti accampata lì :)), almeno sono simpatici...e sicuramente renderanno felici i più piccini...ma anche la parte bambina che è nei più grandicelli! :) Visto che la mia bravura lascia ancora molto ma molto a desiderare...non ho osato cimentarmi in decorazioni con la glassa in modo da evitare la pubblica vergogna...e ho ripiegato su delle semplici ma sempre ben accette gocce di cioccolato...!!! :)
La ricetta della frolla al cocco l'ho trovata su Cucina Moderna di qualche anno fa...io ho dimezzato le dosi di tutti gli ingredienti per nostra comodità ma a voi riporto quelle originali!

Vi occorrono...
480 g di farina bianca
120 g di cocco disidrato e grattugiato
240 g di zucchero
270 g di burro
1 uovo e 2 tuorli
2 bustine di vaniglina
1 bustina di lievito vanigliato (io ho messo solo un cucchiaino)
1 pizzico di sale
In più...
gocce di cioccolato (facoltative)
1 goccio di latte (facoltativo)
altro cocco grattugiato (facoltativo)

Passare al mixer il cocco in modo da renderlo più fine ed unirlo alla farina bianca e al burro freddo a pezzetti. Lavorare gli ingredienti in modo da ottenere un composto di briciole. Aggiungere lo zucchero, l'uovo, i tuorli, la vaniglina un pizzico di sale ed il lievito. Impastare il tutto, formare una palla che avvolta nella pellicola lascerete riposare in frigorifero per 2 ore (io solo 1 ora avendo dimezzato le dosi). Stendere su di un piano infarinato la frolla ottenuta in uno spessore di circa mezzo cm e ricavare con le formine che avete a disposizione i biscotti. Adagiarli su di una teglia rivestita di carta da forno, spennellarli con un goccio di latte, spolverarli con del cocco grattugiato e decorarli a piacere con delle gocce di cioccolato. Cuocere in forno a 180° x 12 minuti o cmq in base al vostro forno (io li ho infornati a 160°), lasciare intiepidire...e buon appetito!

Ringraziamo la dolce Iaia del blog "Iaia in cucina con semplicità" che ci ha donato questo premio. Grazie di cuore!!! Visto che l'avevamo già ricevuto e donato ad altri blog, questa volta lo giriamo simbolicamente a tutti voi che passate a trovarci!!! :) Perchè ognuno di voi è degno di un premio...Baci!

giovedì 16 dicembre 2010

Riso e pollo al curry


Buon pomeriggio,
dopo una settimana eccoci finalmente con un'altra ricetta che non ha nulla di natalizio ma che speriamo possa essere di vostro gradimento...nata un pò per caso, ormai è abbastanza ricorrente a casa nostra perchè è completa, gustosa e di grande semplicità...in più è utile quando si hanno dei petti di pollo piccoli e non bellissimi da presentare come fettine...e si vuole risolvere un pasto con unico piatto! Certo è una versione poco "ortodossa" del vero pollo al curry ma a noi piace tanto...Un saluto a tutti!

Vi occorrono...
riso parboiled o quello che preferite q.b.
petti di pollo q.b. (noi di solito ne mettiamo 2)
curry q.b.
farina q.b.
1/2 scalogno
olio extra vergine d'oliva
sale

Tagliare a tocchetti i petti di pollo privandoli eventualmente deigli ossicini presenti e passarli nella farina. Far imbiondire in una padella lo scalogno con un pò d'olio extra vergine d'oliva, aggiungere i tocchetti di pollo infarinati, salarli ed unire un cucchiaio di curry o quanto ne preferite. Proseguire la cottura fino a quando risulteranno ben dorati. Lessare il riso in abbondante acqua salata in cui avrete sciolto un altro cucchiaio circa di curry. Scolarlo al dente e riunirlo alla carne saltandolo in padella e...buon appetito!
Stefano e Veronica

giovedì 9 dicembre 2010

Aspettando il Natale...stelle con confettura di fragole





Una buona serata a tutti,
si sta avvicinando il Natale e la sua bellissima atmosfera si avverte sempre di più...è tempo di regali e di golose dolcezze...come questi buonissimi biscotti! La ricetta l'ho trovata su Giallo Zafferano, l'ho solo riadattata per la Santa Festività che sta arrivando! :)


Vi occorrono...
125 g di burro
250 g di farina
6 g (io 1 cucchiaino) di lievito per dolci
1/2 buccia di limone grattugiata
1 uova
1 bustina di vanillina
100 g di zucchero
confettura di fragole q.b.
zucchero a velo

Disporre la farina a fontana su di un piano di lavoro, mettervi al centro il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti, lo zucchero, l'uovo, il lievito, la vanillina e la buccia di limone. Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per mezz'ora nel frigorifero. Stenderlo con l'aiuto di un mattarello in una sfoglia non più alta di 1/2 cm come consigliato nella ricetta originale e ricavare con delle apposite formine a stella dei biscotti. Su metà dei biscotti ottenuti ricavare al centro delle incisioni con un stampino più piccolo della stessa forma a stella. Disporre i biscotti su delle teglie rivestite con carta da forno ed infornare a 180° per 15-20 minuti o secondo il vostro forno. Ancora caldi, disporre sopra i biscotti non incisi una piccola quantità di confettura di fragole ed adagiarvi sopra la sagoma del biscotto incisa. Spolverare le dolci stelle ottenute con dello zucchero a velo.

Con questa ricetta avremmo il piacere di partecipare alle raccolte di:


Le ricette di Minù



Naso da tartufo




Un Amore di cuoco in
collaborazione con
la Cucina di Valentina


In cucina per caso

domenica 5 dicembre 2010

I nostri amici in cucina...i cupcakes alla vaniglia con crema al burro di Alice



Buonasera a tutti voi,
eccovi un'altra ricetta che andrà ad arricchire la nostra rubrica "I nostri amici in cucina"!
L'autrice questa volta è la mia giovanissima collega e amica Alice (sta per compiere 22 anni...:)) che con l'occasione, visto che ormai il mio contratto tra pochissimi giorni sta per scadere :(, vorrei ringraziare...
Grazie per avermi accolta un anno fa con un sorriso e avermi fatta subito sentire a mio agio, per esserti resa disponibile a spiegarmi pazientemente ogni piccola cosa e, soprattutto, grazie della tua bella amicizia cresciuta con il tempo...che mi ha aiutato a trascorrere questo anno in modo migliore! Grazie quindi dei momenti di supporto e dei piacevoli momenti di svago!!!
Passando alla ricetta, questi sono i suoi cupcakes che ha preparato per un pranzo di famiglia ma che molto carinamente ha portato anche in ufficio per una dolce e golosa pausa! :)

Per 12 cupcakes vi occorrono...
125 g di zucchero
125 g di farina
125 g di burro
2 uova
1 bustina di vanillina
3 cucchiai di latte
1 cucchiano di lievito per dolci

Per la crema al burro...
125 g di burro
125 g di zucchero a velo
3 gocce di aroma di vaniglia
2 cucchiai di latte
colorante e codette che preferite per decorare (facoltativi)

Per la preparazione dei cupcakes mettere il burro ammorbidito, lo zucchero, la farina, il lievito, la vanillina e le uova nel robot da cucina ed azionarlo fino ad ottenere un composto soffice a cui aggiungere amalgamando 3 cucchiai di latte. Versare l'impasto nei pirottini (imburrati ed infarinati se non sono in silicone) e cuocere in forno a 200° per circa 15 minuti.
Preparare la crema al burro riunendo il burro ammorbidito e gli altri ingredienti nel robot da cucina e far amalgamare fino ad ottenere una crema omogenea a cui volendo potete aggiungere il colorante che preferite che verserete sui cupcakes ormai freddi (per ottenere una maggiore consistenza della crema potete provare a prepararla con un pò di anticipo e tenerla in frigorifero).
Buon appetito!

martedì 30 novembre 2010

Rotolo di fesa di vitello farcito...per un pranzo domenicale!


Buon pomeriggio,
finalmente riusciamo a postare una ricetta con la carne protagonista...in effetti nel nostro blog è un pò carente...e la spiegazione non è che non ci piaccia...anzi :), il fatto è che di solito ci indirizziamo verso ricette semplici semplici...ma questa volta, complice il tempo a disposizione di una domenica mattina, abbiamo voluto cimentarci in una preparazione un pò più elaborata per noi...il rotolo farcito con spinaci, prosciutto crudo e frittatina...una vera bontà per essere stata la prima volta! :)

Per 4 persone...
600 g di fesa di vitello
3 uova
prosciutto crudo q.b.
spinaci surgelati q.b.
sale e pepe (facoltativo)
2 rametti di rosmarino
foglie di salvia
vino bianco secco
olio extra vergine d'oliva

Lessare in pochissima acqua salata i cubetti di spinaci surgelati e scolarli per bene. Preparare un'unica frittata o tre singole frittatine da 1 uova ciascuna come ha preferito fare Stefano. Stendere la fesa di vitello (noi ce la siamo fatta battere bene dal macellaio) e salarla aggiungendo, se piace, anche un pò di pepe. Appoggiarvi sopra le frittatine, gli spinaci ben strizzati e le fettine di prosciutto. Arrotolarla stretta in modo da racchiudere bene il ripieno e legare o con l'apposita retina o con dello spago da cucina inserendo i rametti di rosmarino e le foglie di salvia. Cospargere con sale e pepe il rotolo e, mentre si aspetta che il forno raggiunga i 180° di temperatura, dargli una prima rosolata in una padella sfumando con un pò di vino bianco secco. Infornare in una pirofila unta d'olio e cuocere per circa 1 ora o tempo necessario in base al vostro forno rigirandolo ogni tanto e bagnandolo in caso con il fondo di cottura. Lasciare intiepidire prima di tagliarlo a fette un pò spesse...e servire...noi con delle patatine al finocchietto cotte in padella!
Buon appetito!
Stefano e Veronica

venerdì 26 novembre 2010

I nostri amici in cucina...la torta di mele e nocciole di Niky ed Andrea


Buongiorno,
dalla nostra rubrica "I nostri amici in cucina..." una torta profumatissima e dal sapore delizioso preparata per noi, visto che l'ha portata una sera a cena a casa nostra :), dalla mia cara Niky, che avete avuto già modo di conoscere un pochino, con la collaborazione del ragazzo Andrea...che sò per certo che è stato mandato a comprare le nocciole...!!! :)
Una ricetta presa da Sale & Pepe che vi invito a provare perchè è veramente buonissima...Complimenti alla mia amica che con la sua bravura ci stupisce ogni giorno di più!!! :)
Buon fine settimana a tutti!

Vi occorrono...
500 g di mele delicious (Niky ne ha messe un pochino meno)
120 g di zucchero
150 g di farina 00 con lievito (o 1 bustina di lievito a parte)
160 g di nocciole
150 g di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
zucchero a velo (facoltativo)

Lavorare il burro ammorbidito con metà dello zucchero fino ad ottenere una crema soffice ed incorporare l'uovo intero. Frullare 150 g di nocciole con lo zucchero rimasto ed unirle alla farina setacciata con il lievito aggiungendo un pizzico di sale. Amalgamare bene al composto di burro.
Versare metà dell'impasto ottenuto in uno stampo di 20 cm imburrato ed infarinato. Aggiungere le mele tagliate a lamelle sottili e coprire con l'impasto rimasto. Decorare con le rimanenti nocciole spezzettate ed infornare a temperatura raggiunta a 180° x circa 50 minuti (o secondo il vostro forno). Sfornare, lasciare raffreddare e spolverizzare se piace con dello zucchero a velo.
Buona merenda o buona colazione!!!

martedì 23 novembre 2010

Miraqo...sogni di cioccolata!



Ciao a tutti,
nesuna ricetta per oggi...ma una golosa idea a cui facciamo un pò di pubblicità con moltissimo piacere...visto che si tratta di cioccolata!!! E che cioccolata, buonissima!!! :)
Vi presentiamo miraqo sogni di cioccolato....un sito dove potete veramente creare la cioccolata dei vostri sogni! E sì perchè oltre a scegliere il formato della vostra tavoletta (da 10 o da 20 quadratini) e il tipo di cioccolato che preferite (cioccolata al latte, bianca, fondente al 55%, fondente al 70%) potete sbizzarrirvi aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono (fino a 5 per ogni tavoletta) tra le categorie: frutta, noci, spezie, extra, decorazioni, aroma e Natale...insomma avete tantissime possibilità di creare la cioccolata che avete sempre desiderato! Ed in più potete personalizzare la confezione con il vostro nome!
Non possiamo quindi non ringraziare Julia e Holger, i titolari di quest'impresa dell'Alto Adige, che carinamente ci hanno dato la possibilità di provare i loro prodotti facendoci scegliere e recapitare a casa due tavolette a nostro gusto...! :) Noi siamo andati abbastanza sul tradizionale...ma vi possiamo assicurare che la lista degli ingredienti è lunghissima e ricchissima! :)
Eccole...
Veronica: cioccolato fondente 55%, croccante di nocciola e cocco
Stefano: cioccolato bianco, peperoncino e peperoncino in polvere
Che bontà!!! GRAZIE!
Una golosissima idea da far trovare sotto l'albero di Natale alle persone care!
Andate a scoprire Miraqo!

Stefano e Veronica

domenica 21 novembre 2010

Stasera...pizza?!!!



Il pizzaiolo...


L'aiuto pizzaiolo... :)



Pizza pomodoro, mozzarella, funghi e n'duja....


Pizza Margherita con basilico (le poche foglie rimaste sulla nostra piantina :))...


Pizza patate, mozzarella, salsiccia e finocchietto...


Pizza mozzarella, zucchine e pepe bianco...

Capita ogni tanto che la domenica rivolga questa domanda a Stefano...e lui fortunatamente accetta sempre di buon grado! Dico fortunatamente perchè è lui che prepara l'impasto....di solito subito dopo pranzo si mette all'opera...ed è sempre lui, "aiutato" da delle manine speciali, che lo stende e che lo cuoce...insomma, come è già capitato per altre ricette che abbiamo postato, io sto a guardare...! :)
Queste varianti le ha preparate qualche settimana fa...

Noi la prepariamo così...le dosi sono indicative per 4/5 pizze di medie dimensioni

Per l'impasto:
1kg di farina
1 cubetto di lievito fresco (25 g)
sale q.b.
2 cucchiai di olio
1 cucchiaino di zucchero
acqua frizzante q.b.

Per la farcitura...
mozzarella q.b.
passata di pomodoro q.b.
1/2 patate
2 salsiccie
funghi q.b
salame piccante n'duja q.b.
1/2 zucchine
olio extra vergine d'oliva q.b.
sale e pepe bianco
basilico
finocchietto


Preparare l'impasto versando la farina a fontana sulla spianatoia o in una capiente ciotola, aggiungendo lo zucchero, il sale, l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida. Cominciare ad amalgamare tutti gli ingredienti aggiungendo man mano che è necessaria dell'acqua. Lavorare l'impasto fino ad ottenere una bella palla liscia. Lasciare riposare al caldo nella ciotola in cui lo si è lavorato per 2/3 ore o fino a quando non sarà raddoppiato di volume (Stefano generalmente lo prepara subito dopo pranzo per la sera ed in inverno lo avvolge in coperta pesante).
Riprendere l'impasto, lavorarlo di nuovo brevemente e stenderlo con l'aiuto di un matterello su di un piano infarinato. Ungere le teglie con dell'olio, adagiarvelo sopra e procedere alla farcitura che più vi piace...basta aggiungere la mozzarella poco prima della fine della cottura per evitare che se messa dall'inizio si "secchi" e tagliare le verdure molto sottili per facilitarne la cottura!
Buon appetito!

Ps: Aggiornamento vodka alla melograna...Stefano, i suoi amici e mio padre (io sono quasi del tutto astemia) l'hanno provata: buona ma molto forte...bisogna amare la vodka! Se proviamo a preparare la grappa...vi facciamo sapere!

Colgo l'occasione per ringraziare le ragazze Zenobia, Bucaneve ed Imperatrice del blog "Tre svitate in cucina" che molto carinamente ci hanno donato 1 premio....GRAZIE, siamo onorati!!!





Secondo le regole, che peraltro per mancanza di tempo cronica non credo che riuscirò a seguire alla lettera...mi scuserete vero?!, bisogna ringraziare coloro che ci hanno premiato, scrivere un post per l'occasione, scegliere 12 blog che riteniamo meritevoli a cui girare il premio ed inserire il collegamento ad ognuno di loro, passare a trovarli ed avvertirli...

Vorremmo precisare che per noi siete tutti meritevoli e degni di premi, visto che da ognuno di voi c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare...ma ci atteniamo al gioco e li doniamo:
Iaia in cucina con semplicità
Zucchero e Farina
Sapori di vini
Cappuccino & cornetto
Basilico, malva & cerfoglio
Zucchero e viole
Lory B. Bistrot
Le ricette di Minù
La zuppa di bottoni
Terra degli ulivi
Dolci e pasticci di una zerofolle in cucina
L'angolo delle bontà

venerdì 19 novembre 2010

Vodka alla melograna





Buonasera!
Finalmente dopo una settimana in cui sono stata costretta a latitare un pò sul blog...trovo il tempo di postare una nuova ricetta...ma visto che anche questa volta vado di fretta...ve ne lascio una semplice semplice e soprattutto diversa...dato che si tratta di un liquore! L'ha proposto Cucina Moderna nel numero di dicembre come un' idea per un dono da regalare a Natale...ma noi abbiamo pensato bene di tenercelo! :) Dobbiamo ancora gustarlo ma dall'aroma promette molto bene...Buon week end a tutti!!! :)

Ingredienti per 1 litro...
1 litro di vodka (noi o,7 L)
22o g di chicchi di melagrana (noi 200 g circa)

Lavare e asciugare bene (la rivista consiglia di metterlo in forno a 140°) un grande recipiente di vetro con il tappo a vite (noi, in mancanza di questo, abbiamo utilizzato la stessa bottiglia della vodka più un'altra bottiglietta da liquore). Mettere i chicchi di melagrana nel recipiente e versarvi sopra la vodka. Chiuderlo bene, agitarlo a lungo energicamente e riporlo in un luogo fresco e buio per 4 giorni (noi visto che non abbiamo avuto il tempo di farlo prima...5 giorni) avendo cura di agitarlo almeno 3 volte al giorno per far sì che l'alcool estragga l'aroma del frutto. Trascorso il tempo utile alla macerazione filtrarlo in una o più bottigliette e gustare entro un anno dalla preparazione...se ci arriva!!! :)
Stefano e Veronica

venerdì 12 novembre 2010

Una merenda per Mon Petit Bistrot...biscotti intinti nel cioccolato e tè alla vaniglia





Una buona giornata a tutti!
La merenda è uno dei momenti che più amo della giornata...mi piace tantissimo rientrare a casa nel pomeriggio e prendermi una pausa deliziandomi con qualche biscottino e, soprattutto d'inverno, con una bella tazza di tè fumante...a volte sono così impaziente di gustarmi questo momento che prima ancora di togliermi il giacchetto preparo l'acqua per il bollitore...ed è per questo che partecipo con molto piacere al contest di Claudietta di "Mon Petit Bistrot".




Per la ghiotta occasione ho deciso di preparare dei dolcetti che assomigliassero giusto un "pochino" :) a quelli che adoro guardare nelle vetrine delle pasticcerie e che, ovviamente, mi piacciono da morire...i biscotti intinti nel cioccolato dalle formine così simpatiche! Sono come una bambina! :) Accanto non poteva mancare la mia cara tazza di tè...aromatizzato alla vaniglia in questo caso per riprendere il profumo dei biscottini.
Purtroppo la copertura al cioccolato non è proprio bella da vedere come avrei tanto voluto... però vi posso assicurare che sono buonissimi (tra Stefano e Cristiano non so chi ne abbia mangiati di più...) e sono sicura che in ben più abili mani, come sono le vostre, verrebbero bellissimi!


Dosi per 40 biscotti...(a me ne sono venuti circa 50)
450 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
250 g di burro
250 g di zucchero
1 fialetta di essenza alla vaniglia (la ricetta consigliava 1 cucchiano di essenza alla vaniglia e 1/4 di cucchiaino di essenza alla mandorla)
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di panna
1 uovo e 1 tuorlo
18o g di cioccolato fondente tritato
1 pizzico di sale
1 bicchierino da caffè di latte (facoltativo)


In una ciotola setacciare la farina, il lievito ed il pizzico di sale. In un'altra ciotola capiente lavorare il burro ammorbidito a pezzetti e lo zucchero fino ad ottenere una crema. Unire amalgamando l'essenza di vaniglia, il latte, la panna e le uova. Incorporare anche gli ingredienti secchi e lavorare il tutto fino ad ottenere un'impasto morbido. Dividerlo in 2 parti a cui darete la forma di un disco, avvolgerle nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo, stendere la pasta in uno spessore di circa 5 mm e ritagliarla con le formine che più preferite. Trasferire i biscotti ottenuti su delle piastre da forno rivestite con fogli di carta da forno ed infornare a 180° per circa 12/15 minuti o cmq in base al vostro forno o fino a doratura desiderata. Lasciare raffreddare ed intingerli per metà nel cioccolato sciolto a bagno maria (io avendo utilizzato, ahimè, dei blocchi grossi di cioccolato ho aggiunto del latte per scioglierli meglio...cmq più ottenete una crema liquida più sarà bello l'effetto della copertura cioccolatosa). Lasciare indurire il velo di cioccolato sui biscotti per circa 30 minuti....e mangiate!!! :)

martedì 9 novembre 2010

Torta di nocciole e cioccolato




Non so se sarà mai capitato anche a voi di vedere una torta su una rivista, pensare di volerla assolutamente preparare e poi quando finalmente trovate il tempo e la voglia...accorgersi di non avere tutti gli ingredienti...beh questo è successo a me con il dolce che vi proponiamo oggi! Così ho un pochino stravolto la ricetta trovata su uno degli ultimi numeri di SALE & PEPE...niente scorza di mezzo limone grattugiata e niente bicarbonato di ammonio...e al posto di 200 g ho usato solo 100 g di nocciole preferendo aggiungere del cioccolato...che da golosa come sono non guasta mai! :) Pur non essendo nata sotto una buona stella...inaspettatamente il risultato è stato davvero delizioso...!!! :)
Buona giornata a tutti!

Cosa vi occorre...
200 g di farina
200 g di zucchero
2 uova
200 g di burro (non ricordo bene ma io credo di averne messo solo 150 g non avendone altro)
100 g di nocciole tostate e tritate
100 g di cioccolato fondente tritato
50 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Sgusciare le uova intere in una ciotola e lavorarle con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro. Aggiungere il burro ammorbidito a pezzetti, un pizzico di sale e continuare a montare con le fruste. Unire la farina setacciata con il lievito, le nocciole tritate e precedentemente tostate (non saprei indicarvi la temperatura ed il tempo giusti per la tostastura visto che io ho quasi rischiato di bruciarle...!), il cioccolato tritato ed il latte amalgamando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Versarlo in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocere a 150/160° per circa 40 minuti o cmq in base al vostro forno. Sfornare, lasciare intiepidire...e buon appetito!
Stefano e Veronica

giovedì 4 novembre 2010

Girelline di frittata al tonno


Buon pomeriggio!
Una semplicissima quanto sfiziosa ricetta presa da un vecchio libro di cucina...un'idea per un antipasto...o per arricchire un buffet! E poi sono così carine...basta solo fare un pochino d'attenzione a non romperle nel prenderle! :)

Per 6 persone...
7 uova
3 scatolette di tonno sott'olio o al naturale
un mazzettino di prezzemolo
sale e pepe
olio extra vergine d'oliva

Sbattere le uova in ciotolina, aggiungere una presa di sale e una spolverata di pepe (se piace) e preparare in una capiente padella (in modo da ottenere una preparazione abbastanza grande e sottile) la frittata con l'aggiunta di un filino d'olio (ovviamente questa parte della ricetta l'ho riservata a Stefano...). In un piatto unire il tonno sgocciolato e sbriciolato e il prezzemolo tritato ed amalgamare in modo da renderlo omogeneo aggiungendo, se necessario, dell'olio. Stendere il composto ottenuto sulla frittata e cominciare ad arrotolare quest'ultima in modo da ottenere un rotolo. Coprirlo con della pellicola, lasciarlo intiepidire e poi riporlo in frigorifero per 2/3 ore (noi solo 2 ore). Tagliarlo a fette spesse in modo da ottenere delle girelline e servire a temperatura ambiente.

Visto che alla ormai notissima "staffetta dell'amicizia" aveva partecipato solo Stefano...colgo l'invito a rispondere fattomi molto carinamente da Claudietta di Mon Petit Bistrot...eccovi dunque le mie risposte:
1) Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?
Fin da piccolina sono sempre stata poco decisa...la giornalista, l'avvocato, passando per l'edicolante e la hostess...devo continuare?! :)
2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
Occhi di gatto, Mila e Shiro (sognavo di essere brava come lei...ma in realtà sono una vera frana, tant'è che mi rifiuto di giocare anche tra amici) e i cartoni di Super tre con "la Posta di Sonia" (chi è di Roma e dintorni, visto che è un canale regionale, li conoscerà sicuramente...)
3)Quali erano i vostri giochi preferiti?
Tutto ciò che riguardava il mondo di Barbie (mi ricordo ancora che avevo tantissimi vestitini, il camper, la discoteca e il palazzo...fantastici!)
4)Qual'è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
Il mio 24° compleanno perchè, come già ho avuto modo di dire, è stato il giorno in cui sono andata a convivere con Stefano.
5)Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e che non avete ancora fatto?
Andare a vivere a Parigi o in Martinica...ma visto che non credo che nè io nè Stefano avremo mai il coraggio di mollare tutto...aprire una libreria con annessa una piccola caffetteria...Meno male che esistono i sogni! :)
6) Qual'è stata la vostra prima passione sportiva e non?
Sportiva...La "Magica" Roma; Non sportiva...la lettura fin da bambina. La Cucina è recente...e a volte si vede!!! :)
7) Qual'è stato il vostro primo idolo musicale?
Devo proprio confessarlo?! Un minuto di vergogna per me...le Spice Girls...e i Backstreet Boys...d'altronde ero solo un'adolescente quando "spopolavano" in tutto il mondo! Capitemi! :) Giuro che i miei gusti ora sono migliorati...
8) Qual'è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa lucia?
Devo essere sincera...sono sempre stata fortunata da questo punto di vista, ho sempre ricevuto bei regali ma quello che per cui sono profondamente grata...visto che so bene quanto gli sia potuto costare...e per cui ancora gli dico grazie è il portatile bianco della Apple (proprio come lo desideravo io) che mi ha regalato Stefano qualche Natale fa...un "caro" gesto d'amore!!!
Stefano e Veronica

lunedì 1 novembre 2010

Ricette dagli altri blog...Conchiglie con broccolo romanesco e salmone affumicato da "Spizzichi & Bocconi"



Buonasera!
Con questa ricetta inauguriamo la nostra rubrica "Ricette dagli altri blog..." che si arricchirà molto presto...! :)
L'idea di questo gustosissimo abbinamento è tutta loro...Manuela e Silvia di "Spizzichi & Bocconi"!
Come lo hanno proposto ho pensato che avremmo dovuto assolutamente provarlo...e così è stato: buonissimo!!! Grazie ragazze!!! :)
Eccovi la nostra versione...un pochino diversa dalla loro avendola adattata a quello che avevamo in casa! Qui, invece, trovate la loro!

Per 2 persone e 1/2 (Cristiano):
1 broccolo romanesco
100 g circa di salmone affumicato
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino secco
olio extra vergine d'oliva
sale grosso o fino
conchiglie o altro tipo di pasta corta a piacere :)

Pulire il broccolo romanesco e lessare le cimette ricavate in abbondante acqua salata fino a quando non diventano tenere. Con l'aiuto di un mestolo traforato prelevarle dall'acqua, riporle in una padella in cui avrete aggiunto dell'olio extra vergine d'oliva, lo spicchio d'aglio e il peperoncino e ripassarle. Nel frattempo, nella stessa acqua di cottura del broccolo, cuocere la pasta. Una volta cotta, riunirla alle verdure ed aggiungere il salmone affumicato a straccettini (noi lo aggiungiamo solo alla fine perchè non ci piace che si cuocia). Servire...e buon appetito!
Stefano e Veronica

Ps: Scusate se non riesco a lasciare, come vorrei, un commento a tutti...ma ultimamente non ho molto tempo...vi assicuro cmq che passo sempre a trovarvi e mi tengo aggiornata su tutte le vostre prelibatezze! :)

sabato 30 ottobre 2010

Dolcetto o scherzetto? Scherzetto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



Ebbene sì...nel nostro caso la previsione si è avverata!!!
Avevo deciso di preparare qualcosa di dolce per la festa di Halloween...tanto per seguire la tradizione del "dolcetto o scherzetto?" ma evidentemente qualcosa è andato storto...visto il risultato che potete ammirare!!! :) Per fortuna l'intenzione era quella di mangiarlo solo noi...perchè se avessi avuto ospiti penso che mi sarebbe venuta una crisi di nervi!!!
Peccato...perchè, come mio solito, prima ancora di sfornarlo e vedere effettivamente il risultato mi ero già immaginata come avrei potuto decorarlo utilizzando le simpatiche candeline a "zucchetta" e la tovaglietta nera nuova di zecca comprata durante l'ultima mia "retata" da Ikea ...insomma mi ero fatta un gran film in testa! Ma evidentemente...non doveva andare così! E il plum cake ai due cioccolati (fondente e bianco), la cui ricetta ho trovato su una rivista, che sarebbe dovuto essere una vera delizia...si è rivelato un disastro! E non sò neanche spiegarm
i cosa sia realmente successo visto che ho seguito alla lettera le indicazioni...e prima di sfornarlo ho fatto la fatidica prova dello stecchino! E meno male...!!! :) Fatto sta che al momento di toglierlo dallo stampo...beh lo vedete da voi!!! L'ho pubblicato solo perchè quando tutta afflitta stavo per buttarlo via...Stefano se n'è uscito simpaticamente con la frase "Dolcetto o Scherzetto?! Scherzetto!!!" che almeno mi ha fatto tornare il sorriso! E poi d'altronde sono ancora "un'aspirante chef" e gli incidenti di percorso li devo, ahimè, tenere in conto...anche se provo tanta vergogna a presentarla voi che siete uno più bravo dell'altro!
Io cmq la ricetta ve la do lo stesso perchè, come potete ammirare dalla foto della rivista che v'ho messo a confronto, dovrebbe essere uno spettacolo...e poi da quel poco che ho potuto assaggiare non era male!

Ingredienti:
150 g di cioccolato fondente
150 g di cioccolato bianco
250 g di farina
4 uova
180 g di zucchero
200 g di burro
1 bustina di lievito per dolci
100 ml di latte
1 pizzico di sale

In una terrina capiente lavorare le uova intere con lo zucchero. Incorporare a pioggia la farina setacciata con il lievito continuando a mescolare. Aggiungere amalgamando 170 g di burro fuso, il latte, il cioccolato fondente fuso con 30 g di burro (a bagno maria o con il microonde) ed un pizzico di sale. Versare 1/3 del composto in uno stampo da plum cake imburrato ed infarinato, adagiare in modo allineato la metà del cioccolato bianco lasciato a tocchetti. Ricoprire ancora con 1/3 di impasto ed ripetere l'operazione con il cioccolato bianco rimasto. Terminare con il composto rimasto. Infornare a 180° per 35 minuti (io, causa forno piccolo, 160° per il medesimo periodo di tempo). Lasciare intiepidire e sfornatelo.

(Probabilmente io mi sono fatta trarre in inganno dalla prova dello stecchino...Se mai vi venisse in mente di provarlo o se già lo avete fatto visto che il numero della rivista "Cucinare Bene" è recente, sempre se vi va, fatemi sapere...grazie!)
E cmq BUON HALLOWEEN A TUTTI!

giovedì 28 ottobre 2010

Tempo d'autunno...conchiglie con funghi misti, speck e castagne





Tempo d'autunno...tempo di castagne anche per il nostro blog! Abbiamo avuto la fortuna di riceverne da un amico di mio padre una sacchettina in regalo...di quelle naturali, appena raccolte...e così, oltre a gustarcele arrostite sulla brace del camino, abbiamo deciso di utilizzarle per questo primo piatto dal sapore tipicamente autunnale e che ben si adatta ai primi freddi...l'idea di questo gustoso abbinamento ci è venuta mangiando più di una volta una pizza in una delle nostre pizzerie preferite...e così ci siamo detti: perchè non riproporlo con la pasta? Ottima decisione!!! :) Quanto ai funghi...liberissimi di scegliere la varietà che più vi piace...dai porcini ai champignon passando per tutte le altre!

Per 4 persone
...
1 confezione di funghi misti surgelati
4 fettine di speck
una dozzina di castagne già cotte
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine d'oliva
sale

In una capiente padella con l'aggiunta di un filo d'olio far rosolare fino alla croccantezza desiderata lo speck sminuzzato. Nella stessa padella, da cui avrete tolto lo speck ormai pronto, aggiungere lo spicchio d'aglio ed eventualmente dell'altro olio e versare i funghi ancora surgelati. Cuocerli per circa 15/20 minuti e salare. A fine cottura riunire lo speck ai funghi. Sgusciare le castagne già cotte (noi abbiamo utilizzato quelle arrostite la sera prima sulla brace del camino ma, in alternativa, potete lessarle o prepararle in forno) e tagliarle a tocchetti. Nel frattempo lessare la pasta e scolarla al dente. Mantegarla al condimento ed aggiungere le castagne...buon appetito!

Tempo di candy...Partecipate anche voi al tenero candy di Viola che in occasione dei suoi 200 e più sostenitori e con l'avvicinarsi del Natale ha avuto un pensiero carino per tutti noi...decidendo di donare un bellissimo regalo al fortunato vincitore...andate a vedere di che si tratta e, se non lo fate già, seguitela...troverete ad aspettarvi una persona deliziosa e delle fantastiche ricette!
E perchè non provate ad indovinare come abbiamo fatto noi quanti anni compie Julia? Un simpaticissimo giochino per conoscerla meglio...e per passare da lei e scoprire il suo gustosissimo mondo! Affrettatevi...Avete tempo fino al 30 ottobre! Ed ovviamente, vale anche per lei l'invito a seguirla! :)

Tempo di staffetta...

Grazie mille a Iaia e a Minù che molto carinamente hanno passato a noi il testimone della staffetta dell'amicizia....un modo simpatico per andare oltre le doti culinarie di ognuno di noi... e conoscerci un pochino di più!! Secondo il regolamento bisogna rispondere alle otto domande di seguito ed invitare altri 14 blog a fare lo stesso...Visto che "c'è...ma non si legge...", dato che è un pò un "orso" (chiedetegli di cucinare...e sarete esauditi...ma non chiedetegli di lasciarsi andare alle parole...soprattutto sul blog! ), ho pensato che questo piccolo e simpatico questionario sarebbe stato un altro modo carino per presentarlo a voi..eccovi le risposte di Stefano:

1) Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?
Il pilota
2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
Carletto, mazzinga zeta, ken il guerriero, e tutto super 3
3)Quali erano i vostri giochi preferiti?
La palla
4)Qual'è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
I 18 anni perchè è stato l'unico compleanno che ho festeggiato con più di 100 persone
5)Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e che non avete ancora fatto?
Entrare in polizia
6) Qual'è stata la vostra prima passione sportiva e non?
Booh!!! Neanche io lo so.
7) Qual'è stato il vostro primo idolo musicale?
Gigi Dag.
8) Qual'è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa lucia?
Ma chi si ricorda! Neanche sapevo a quale Babbo Natale scrivere.


Non mi ricordo precisamente chi l'abbia già ricevuta oppure no...noi cmq passiamo la staffetta a:
Mon Petit Bistrot; Naso da Tartufo; La Cucina di Valentina; Le Pellegrine Artusi; Cuore di Memmea; Kifi La Cocinera; Il Ricettario di Casa; In cucina per caso; Le ricette di Elisina; Peperoni e Patate; Oggi Pane e salame, domani...; Lady Boheme; A tutta cucina; Piccolo Spazio, grandi ricette;


domenica 24 ottobre 2010

Eccoci di nuovo tra voi...con le chicche ai funghi misti e vongole veraci






Buona domenica a tutti!
Scusate la latitanza forzata dai vostri blog e dal nostro...ma i problemi di connessione prima...e la febbre alta con annessa otite di Cristiano per una settimana poi, che per fortuna ora ci siamo lasciati alle spalle, mi hanno impedito di seguire tutte le vostre prelibatezze...ho giusto potuto sbirciare qualcosina in quei brevissimi e rari momenti di tranquillità...ossia quando non ero sul divano con Cristiano poverino febbricitante spalmato su di me a guardare l'intera programmazione di Rai Yo Yo...(subirsi 2/3 volte in un giorno lo stesso episodio di "Sandrino" o di "Noddy" può essere un pochino snervante... ) o quando, insieme a Stefano, non ero intenta a cercare di fargli l'aerosol, di mettergli le gocce o le supposte di tachipirina o, impresa alquanto ardua, di fargli prendere l'antibiotico...Cmq, ora che stiamo tornando alla normalità e la preoccupazione è passata, tornerò a trovarvi uno per uno...e a partecipare ai vostri contest...giusto il tempo di riprendere un pò il ritmo ma non prima di avervi ringraziato per essere passati lo stesso a trovarci...e avervi lasciato una nuova ricetta di Stefano!
Questo favoloso primo piatto l'ha preparato in occasione del mio compleanno, ormai passato da circa due settimane..., quando per cena gli ho chiesto gentilmente di prepararmi qualcosa di buono a base di pesce...e lui, che per me è uno chef favoloso, ha esaudito il mio desiderio...prendendo spunto da una ricetta assaggiata in un ristorante. Vi posso assicurare che la sua, secondo me, era molto molto più buona....


Vi occorrono...
1 confezione di funghi misti surgelati
1 sacchetto di vongole veraci
1 confezione di chicche
2 spicchi d'aglio
1 peperoncino secco
prezzemolo
olio extra vergine d'oliva
sale

Mettere in ammollo in acqua salata le vongole veraci il tempo necessario per spurgarle dalla sabbia. In un'ampia padella versare un filo d'olio, aggiungere lo spicchio d'aglio e il peperoncino ed unire i funghi ancora surgelati. Cuocere per circa 15/20 minuti e salare. In un'altra padella con un filo d'olio e un altro spicchio d'aglio riunire le vongole ormai spurgate, coprire con un coperchio e cuocerle fino a quando non si apriranno. Filtrare il liquido ottenuto e tenerlo da parte. Riunire le vongole ai funghi. Cuocere in abbondante acqua salata con un goccio d'olio le chicche, scolarle non appena vengono su e mantegarle al condimento aggiungendo, qualora la preparazione risultasse un pò asciutta, il liquido dei molluschi tenuto da parte. Completare con foglioline di prezzemolo e...buon appetito!!!
Stefano e Veronica

Solo ora riusciamo anche a parlare del premio donatoci da Luca e Sabrina del blog "Sapori di Vini"...grazie ancora ragazzi! Visto che bisogna scrivere 10 cose che si amano fare abbiamo deciso di dividercele....cinque per uno di cui una uguale per entrambi...




Veronica...
1) Trascorrere del tempo in serenità con Cristiano e con Stefano...
2) Leggere, leggere e ancora leggere....
3) Viaggiare...città d'arte e località di mare...
4) Stare in compagnia delle persone più care...
5) Non poteva essere altrimenti, cucinare...

Stefano...
1) Stare con Cristiano e Veronica divertendoci e rilassandoci insieme...
2) Divertirsi con il computer e con l' iphone...
3) Portare a spasso e coccolare il nostro cane Gioconda...
4) Andare a pesca...
5) Cucinare il pesce e preparare la pizza e la pasta fresca in casa...

In teoria dovremmo girarlo a 10 blog ma preferiamo donarlo virtualmente a tutti voi che passate a trovarci, che molto carinamente lasciate i vostri commenti e che, soprattutto, incoraggiate le nostre prove in cucina...insomma, GRAZIE!!!

mercoledì 13 ottobre 2010

Castellane con panna, speck e pistacchi di Niky






Buon pomeriggio!
Eccoci con un'altra ricetta per la rubrica "I nostri amici in cucina". Questa volta l'autrice è la mia carissima amica Niky. La nostra amicizia è iniziata sui banchi di scuola del liceo quando eravamo appena delle adolescenti...ed è diventata sempre più speciale ed importante con il passare degli anni tanto da diventare oggi inseparabili. Siamo diventate grandi insieme, condividendo e gioendo dei traguardi raggiunti dall'una e dall'altra e sostenendoci nei momenti di necessità...E poi, insieme al suo ragazzo Andrea, è una zia fantastica per Cristiano...premurosa, dolce...una madrina di battesimo fantastica! Se poi aggiungete anche che è una psicologa dell'età evolutiva...! :)
E' proprio vero che chi trova un amico trova un tesoro...ed io posso dire che sono stata molto fortunata!!! Grazie di cuore Niky!!!
Venendo alla ricetta, questa pasta è semplicemente buonissima...io l'adoro!!! E lei molto carinamente ogni volta che siamo suoi ospiti e di Andrea la prepara in mio "onore" perchè sa che ne vado matta....se non la conoscete già, vi consiglio di provarla: speck e pistacchi insieme sono una garanzia!!! :)
Complimenti alla cuoca!!! :)

Per 4 persone vi occorrono:
150 g di speck
50 g di pistacchi
1 confezione di panna da cucina
olio extra vergine d'oliva
Castellane o altro tipo di pasta corta a piacere q.b.

In una padella con un filo d'olio extra vergine d'oliva far rosolare bene bene fino a farlo diventare croccante lo speck tagliato a listarelle. Sgusciare i pistacchi e tritarli grossolanamente. Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e ripassarla in padella mantegando la panna ed aggiungendo lo speck e i pistacchi.
E buon appetito a tutti!

venerdì 8 ottobre 2010

Un cuore di torta paradiso...e un pò di noi...per il contest "Un gioiello nel piatto"






Quando ho letto di questo contest proposto da Fabiana del blog "La zuppa di bottoni" ho pensato che sarebbe stato carino raccontare anche un pò di noi...e così abbiamo deciso di condividere con voi due importantissimi momenti della nostra vita in comune...il matrimonio e la nascita di nostro figlio che si sono svolti quasi contemporaneamente. Ecco perchè la scelta di unire le fedi nuziali e il ciondolo a forma di bimbo che lo rappresenta simbolicamente. Vi raccontiamo in breve la storia dicendovi subito che abbiamo fatto giusto un pochino :) le cose al contrario...! La tradizione non è il nostro forte! :) Abbiamo desiderato e cercato un bambino dopo 6 anni che stavamo insieme quando Stefano aveva 25 anni e io ne dovevo compiere 24 ma, soprattutto, quando ognuno ancora abitava a casa con i propri genitori in attesa di trovare una sistemazione tutta nostra. A me, inoltre, mancava ancora la tesi per ultimare l'università...insomma non propriamente il momento ideale ma il desiderio di maternità era diventato talmente grande che solo vedere una donna incinta mi faceva commuovere e poi Stefano, che non finirò mai di ringraziare per questo, condivideva con me la stessa voglia di diventare padre nonostante avesse qualche timore in più dovuto al fatto che sarebbe stato da solo a lavorare, almeno per il momento. Nonostante ciò, anche se questo a qualcuno potrà sembrare alquanto irrazionale e forse incosciente, ai nostri occhi tutto diventava di secondaria importanza rispetto alla gioia che avremmo provato nel tenere in braccio il nostro bambino e alla felicità nel vederlo crescere. E così quando ho scoperto di essere rimasta incinta ci siamo affrettati nel cercare una piccola casa in modo da trascorrere da soli e in serenità la gravidanza e abbiamo iniziato la convivenza neanche a farlo apposta, il giorno del mio ventiquattresimo compleanno...
per me è stata una coincidenza bellissima!
Il matrimonio inizialmente non rientrava nei nostri immediati progetti...pensavamo che ci saremmo sposati con calma dopo la nascita del bambino ma con l'avvicinarsi del lieto evento abbiamo sentito l'esigenza di formalizzare almeno civilmente la nostra unione. Sentivamo che sarebbe stata la cosa più giusta per il nostro bimbo. E così siamo arrivati al 30 aprile del 2008 quando, ormai incinta di nove mesi ( potete immaginare la mia leggerezza...) e con Cristiano che, visto che già da tempo scalpitava per conoscerci...avrebbe potuto farci da un momento all'altro la sorpresina (chissà se faremo in tempo a sposarci? è la domanda che ci siamo ripetuti fino all'ultimo...), ci siamo sposati in Comune e abbiamo festeggiato giusto con un piccolo ricevimento a casa per i parenti e gli amici più stretti. E il 5 maggio, appena qualche giorno dopo, è nato con un pò d'anticipo il nostro dolcissimo bimbo. Ci piace pensare che abbia voluto regalarci una piccola luna di miele...anche se trascorsa ovviamente a casa in attesa del bellissimo momento in cui lo avremmo visto e stretto a noi per la prima volta..! :)
Il nostro sogno è ancora quello di arrivare un giorno all'altare accompagnati da Cristiano e magari anche dal fratellino o dalla sorelllina...e, perchè no, regalarci un bel viaggio di nozze! Ma nel frattempo ci culliamo nel pensiero che non avremmo potuto prendere nella nostra vita una decisione migliore...tanto che, nonostante qualche sacrificio a cui siamo andati incontro, rifaremmo tutto daccapo altre mille volte!!! :)
La gioia di un figlio, e chi lo ha lo sa bene, è inappagabile...!!! :)

Quanto alla ricetta (presa dalla rivista Cucina Moderna di qualche anno fa) abbiamo scelto la torta paradiso (per l'occasione a forma di cuore) perchè è una delle torte che più amo preparare sapendo che Stefano l'adora per la sua semplice bontà e sofficità...

Ingredienti:
130 g farina
20 g di fecola di patate
30 g di farina di mandorle (noi l'abbiamo sostituita con delle mandorle tritate finissime)
250 g di burro
200 g di zucchero
6 tuorli
4 albumi
1/2 bustina di lievito per dolci (noi ne abbiamo utilizzata 1 intera)
la scorza grattugiata di 1 limone
1 pizzico di sale

Lavorare il burro ammorbidito in una ciotola con le fruste elettriche. Aggiungere con gradualità lo zucchero, un tuorlo alla volta e la scorza grattugiata del limone. Unire la farina, la fecola di patate e il lievito setacciati insieme e le mandorle tritate in modo finissimo (nel caso l'utilizziate, setacciare la farina di mandorle prima di unirla al composto). Montare a neve con un pizzico di sale gli albumi ed incorporarli con delicatezza all'impasto. Versarlo in uno stampo imburrato ed infarinato o foderato con carta da forno bagnata e strizzata e cuocere a 170 ° per 45 minuti (noi avendo il forno piccolo l'abbiamo infornata a 150° per 30 minuti). Una volta cotta la torta, far raffreddare e cospargere con zucchero a velo.
Buon fine settimana a tutti!
Stefano e Veronica

lunedì 4 ottobre 2010

Frittelline di patate


Buon pomeriggio!
Tanto per cominciare la settimana in leggerezza...oggi frittura...:)con delle gustosissime frittelline di patate! La ricetta, tanto facile quanto buona, è di Luisanna Messeri de "Il Club delle Cuoche" e l'ho trovata su Alice Cucina di giugno. Vi indico le dosi (x 6 persone) riportate sulla rivista con le nostre modifiche tra parentesi.
Buona settimana a tutti!

Vi occorrono:
600 g di patate (noi aumentiamo la dose sempre all'incirca ad 1 kg ottenendo all'incirca una dozzina di frittelle)
2 cipollotti (noi non li mettiamo)
2 cucchiai di maizena
sale e pepe nero
olio extra vergine d'oliva (o altro olio che preferite per friggere)


Pelare e sciaquare le patate. Con una grattugia a fori grossi grattugiarle, riporle in uno scolapasta o colino e lasciarle riposare (io all'incirca le tengo una mezz'ora) in modo da fargli perdere l'acqua. (Se li utilizzate, fare la stessa cosa con i cipollotti unendoli alle patate). Versarle in una ciotola, amalgamare la maizena, aggiungere una presa di sale e una di pepe. Formare le frittelle compattandole bene bene per far uscire l'eventuale acqua ancora presente. Friggere in abbondante olio caldo, adagiarle su carta assorbente e servire...molto buone anche tiepide! :)
Buon appetito! Stefano e Veronica

mercoledì 29 settembre 2010

Ruote alle melanzane e tonno con granella di mandorle








Buongiorno!
Oggi siamo di replica...e sì perchè questa pasta l'abbiamo gia provata... e postata ma nel frattempo abbiamo avuto modo di arricchirla...e così abbiamo deciso di condividere con voi anche questa nuova versione con la granella di mandorle che, vi posso assicurare, le conferisce quel famoso "tocco" in più...un piacevolissimo contrasto tra la scioglievolezza delle melanzane e del tonno e la croccantezza della frutta secca.

Per noi abbiamo utilizzato:
2 melanzane lunghe
2 scatolette di tonno (come preferite: al naturale o all'olio d'oliva)
mandorle q.b.
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino (facoltativo, noi questa volta non l'abbiamo messo)
prezzemolo q.b.
olio extra vergine d'oliva
sale
ruote q.b. (o altro formato di pasta corta a piacere)

Pulire le melanzane e tagliarle a dadini. Versare in una padella un filo d'olio extra vergine d'oliva, aggiungere lo spicchio d'aglio tagliato a metà, il peperoncino (facoltativo) e le melanzane. Salare e cuocere a fuoco basso e con il coperchio se volete come noi ottenere una consistenza tenera. Quando le melanzane saranno quasi cotte unire anche il tonno sgocciolato e qualche fogliolina di prezzemolo. Amalgamare al condimento la pasta nel frattempo cotta e scolata al dente, impiattare e completare guarnendo con della granella di mandorle precedentemente tritate. E buon appetito! Stefano e Veronica

Con questa ricetta partecipiamo al contest del blog "La ginestra e il mare":


E aggiungiamo, appena in tempo prima della scadenza, anche un'altra ricetta al contest del blog di Fabiola "Olio e Aceto":