BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

lunedì 7 novembre 2011

Poniamo fine alla latitanza...con le frustine di semola alle olive da una ricetta di Sara Papa


Ciao a tutti e ben ritrovati!!!
Ci era già successo di accantonare il blog per qualche giorno...ma mai come quest'ultima volta!!! Nessun motivo in particolare...semplicemente il trascorrere veloce delle settimane con i pensieri da qualche altra parte e la poca voglia di applicarsi per bene in cucina!
Ma prima di passare alla ricetta vi vogliamo ringraziare perchè ci siete ugualmente passati a trovare, ci avete lasciato carinamente i vostri saluti, ci avete informato dei vostri nuovi contest a cui speriamo di poter partecipare e dei pdf di quelli vecchi...insomma GRAZIE DAVVERO!!!
E ora ricominciamo con delle buonissime frustine alle olive con qualche nostra piccola modifica dal favoloso libro dedicato al pane di Sara Papa...

Vi occorrono...
600 g di semola rimacinata di grano duro (noi Molino Chiavazza)
12 g di lievito di birra o 150 g di lievito madre
350 g di acqua
50 g di olio extra vergine d'oliva
10 g di sale (1 cucchiaino)
Per il ripieno...
200 g di olive nere al forno denocciolate (le nostre non erano al forno)
150 g di olio extra vergine di oliva
3 spicchi d'aglio
3 rametti di rosmarino
origano (non l'abbiamo messo)
1 cucchiaio scarso di n'duja (facoltativa) (noi non l'abbiamo aggiunta)

Sciogliere il lievito con l'acqua, aggiungerla alla farina setacciata impastando leggermente; incorporare il sale e l'olio lavorando l'impasto per il tempo necessario ad ottenere una consistenza omogenea. Trasferirlo in una ciotola unta d'olio, coprirla con un canovaccio umido e lasciarlo lievitare fino al raddoppio del volume. A fuoco basso in un pentolino far soffriggere nell'olio l'aglio in camicia con il rosmarino senza farli bruciare. Bisogna lasciarli rosolare solo il tempo necessario a estrarre gli oli essenziali. Eliminare l'aglio ed il rosmarino ed aggiungere le olive tritate finemente facendole insaporire per qualche minuto. Togliere il tutto dal fuoco e lasciare raffreddare. Rovesciare l'impasto lievitato su di una superficie (non di legno) spolverizzata con della semola, sgonfiarlo e formare un rettangolo di circa 35 x 70 cm, dello spessore di mezzo centimetro. Versarvi sopra l'olio con le olive e con le mani distribuirlo in maniera uniforme, quindi spolverizzare di origano e completare con dei fiacchetti di 'nduja.
Con una rotella tagliapizza ricavare dal lato corto dell'impasto delle strisce larghe circa un cm; ripiegare ogni striscia su se stessa, premendo per far aderire bene le 2 superfici a contatto, poi attorcigliarla in modo da conferirle la tipica forma della frusta.
Adagiare le frustine su una teglia foderata con carta da forno e farle cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 15-20 minuti, o finchè non saranno dorate. Sfornare e lasciarle raffreddare.

Il consiglio di Sara Papa...
Le frustine si mantegono croccanti per molti giorni. Per aumentarne il periodo di conservazione, dopo la cottura potete lasciarle seccare in forno a 160° per altri 15 minuti.

17 commenti:

Mary ha detto...

Si brava sara papa ho gia avuto modo di provare le sue ricette , Buone queste fruste.

Ka' ha detto...

Il tempo scorre via veloce e spesso non si riesce a far tutto, salvo poi che il bl9og è un passatempo e si aggiorna quando si può!Il rientro è stato col botto: queste frustine sono speciali!Bacioni!

matematicaecucina ha detto...

Che bello potervi rileggere ed anche con una ricetta molto invitante. A presto, Laura

♫ ♪ Anna ♫ ♪ ha detto...

Bentornati con questa stupenda ricettina bravi!! a presto !!

Mirtilla ha detto...

ma sono deliziose!!!!

Federica ha detto...

favolose!!!!!!!

Fabiola ha detto...

ma dove siete finiti!!!!! cmq l'importate che vi rileggo, baci.

iaia ha detto...

Ragazzi bentornatiiiiiiiiiiiiii!!!! e direi alla grande,come sempre del resto...a presto!!!!

Ciccia ha detto...

Non conoscevo sara papa. Buonissima questa ricetta!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ciao cari amici, sepro di risentirvi adesso, mancavano le vostre ricette e la vostra simpatia. Vi abbraccio forte

angicoock ha detto...

stupenda ricettina!!!!!!!
Complimenti e a presto

Valentina ha detto...

bentornati!!! e alla grande con questa ricetta!

Valentina ha detto...

Bentorati ragazzi e complimenti per questa ricetta, vi siete rimessi bene in cucina!! Vi aspetto al mio contest allora, scade il 30 novembre ;) baci

Kiara ha detto...

Una ricetta davvero fantastica, complimenti ragazzi!

Giovanna ha detto...

TI SEGUIRO ANCHE IO VISTO CHE NON TI CONOSCEVO IO A DA DUE MESI CHE HO INCOMINCIATO

Zucchero e Farina ha detto...

anch'io sono un po latitante ma ogni tanto passo per un saluto, a presto

Valentina ha detto...

Si ragazzi vi aspetto, anche perché valgono anche ricette già postate e manca ancora qualche giorno..se no vi bacchetto le manine eh?!?! :-) baci, buona giornata