BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

venerdì 30 dicembre 2011

Cotechino in crosta con spinaci e un Felice anno nuovo a tutti!


Ciao!
Dobbiamo essere sinceri...il cotechino non è che ci faccia tanto impazzire...senza contare che, personalmente, faccio anche fatica a digerirlo...ma è da tradizione prepararlo in questi giorni...se poi ci aggiungente che in casa c'è sempre una confezione (dono di qualche cesto natalizio) che aspetta di essere consumata...ecco qui l'idea di questa ricetta! Un modo diverso e sicuramente, per quanto ci riguarda, più appetitoso per consumarlo...da un'idea della rivista Alice cucina!

Noi abbiamo utlizzato...
1 cotechino da 250 g
1 rotolo rotondo di pasta brisée (o sfoglia se preferite)
spinaci (circa una decina di cubetti surgelati)
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine d'oliva e sale q.b.

Mettere in acqua fredda il cotechino con la sua busta e lessarlo per il tempo necessario indicato nella sua confezione (nel nostro caso 20 minuti), toglierlo dalla busta e lasciarlo raffreddare. Lessare a parte in poca acqua salata gli spinaci e ripassarli successivamente in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio o nel modo che preferite. Srotolare la pasta briséè, stenderla ulteriormente con l'aiuto di un matterello, (per sicurezza io ho anche bucherellato la base con i rembi della forchetta), versarvi sopra gli spinaci avendo cura di distribuirli uniformemente, aggiungere il cotechino intero e arrotolare il tutto (io gli ho dato la forma di una caramella in modo da impiegareanche la pasta eccedente). Infornare a 180/200° per circa 30 minuti. Lasciare raffreddare, tagliare a fette e servire.

Cogliamo l'occasione per augurarvi un sereno 2012!!! Felice Anno Nuovo a tutti!!!

mercoledì 21 dicembre 2011

Biscotti con gocce di cioccolato dalle formine natalizie...per augurarvi un dolce Natale!


Ciao!
Anche per quest'anno l'appuntamento con la glassa l'ho rimandato...prima o poi dovrò prendere la decisione di cimentarmi in quelle decorazioni così deliziose...ma, ad ogni modo, non poteva mancare qualcosa di dolce per i giorni di festa e così, anche se non sono proprio d'effetto, ho ripiegato su dei classici ma quanto buoni biscotti con gocce di cioccolato incorporate...un successo in famiglia!!! :) Cambiando le formine, da proporre tutto l'anno!!!!!!

La ricetta di base l'ho presa sul primo numero di Sale & Pepe kids, l'aggiunta del cioccolato è mia...

Vi occorrono...
300 g di farina
150 g di burro
1 uovo
125 g di zucchero semolato
1 bustina di vaniglina
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito (una mia aggiunta per renderli più morbidi come piacciono a noi)
gocce di cioccolato q.b.

Impastare prima nel mixer e poi a mano la farina con il burro a pezzetti, l'uovo, lo zucchero semolato, un pizzico di sale, la vaniglina e il cucchiaino di lievito fino ad ottenere una pasta liscia. Avvolgerla nella pellicola e metterla in frigo per 2 ore. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto, adagiarlo su di un piano infarinato e schiacciarlo un pò per versarvi sopra a piacere delle gocce di cioccolato andandole ad incorporarle delicatamente. Stendere l'impasto e ricavare dei biscotti con le formine che preferite. Adagiarli su una o più teglie rivestite con della carta da forno ed infornare a 180° per 12/15 minuti (per il mio forno piccolo, in modalità statica, sono bastati 10 minuti a 160°).

Con questi biscottini, visto che ormai ci siamo al Natale e i prossimi giorni si preannunciano impegnativi, vi salutiamo e, soprattutto, vi auguriamo delle dolci e serene feste!!! Buon Natale a tutti!!! :)

lunedì 12 dicembre 2011

Un'idea per le feste di Natale...stelline di pane all'olio con rosmarino e noci di Sara Papa


Buongiorno e buona settimana!
Visto che tra la pubblicazione di una ricetta e l'altra ormai passa sempre un'infinità di tempo...cogliamo l'occasione per pubblicare qualcosa a tema natalizio...non si sa mai che prima di Natale ci diamo nuovamente "alla macchia" !!! Ne approfitto anche per scusarmi...perchè ogni volta mi riprometto di stare di più dietro al blog e puntualmente, invece, non riusciamo a partecipare ai contest, a lasciare commenti alle vostre ricette, insomma a prendere parte a tutte le vostre belle iniziative!!! A tal proposito, vorremmo ringraziare Julia di Zucchero e Farina che carinamente a pensato a noi x il giochino dei 7 link...appena avremo un pò di calma da dedicargli parteciperemo anche noi! Grazie! Spero che possiate avere pazienza con noi, non è che non abbiamo piacere di passarvi a trovare, semplicemente manchiamo della materia prima...il TEMPO!!!
Ma voi come fate?!? Accettiamo suggerimenti! :)
E ora passiamo alla ricetta...la fonte è la bravissima Sara Papa! La ricetta avrebbe previsto anche l'uvetta...ma noi ce la siamo persa per strada! :)

Vi occorrono...
500 g di farina 1 (io ho utilizzato della farina 0)
90 g di gherigli di noce
100 g di uvetta (a noi non piace quindi ho evitato di metterla)
10 g di rosmarino fresco
250 g di acqua
8 g di sale (io un cucchiaino)
150 g di lievito madre oppure 12 g di lievito di birra
120 g di olio extra vergine di oliva

Raccogliere la farina in una ciotola, aggiungere l'acqua, il lievito (io l'ho fatto precedentemente sciogliere in mezzo bicchierino d'acqua con l'aggiunta di un cucchiaino di zucchero) ed iniziare a impastare. Unire poi l'olio e il sale lavorando il tutto fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido e omogeneo. Far lievitare l'impasto ottenuto fino al raddoppio del volume (io l'ho lasciato lievitare tutta la notte avendo deciso di prepararlo la sera per il giorno successivo) in un recipiente unto d'olio coperto da un foglio di pellicola.
Tritare gli aghi di rosmarino aggiungendo una spolverata di farina x evitare che si ossidino. Mettere in ammollo l'uvetta, scolarla e strizzarla x bene e tritare grossolanamente i gherigli di noce. Mescolare il tutto e distribuire uniformente sulla spianatoia. Ricoprire con l'impasto steso con le mani e amalgamare delicatamente incorporando tutti gli ingredienti in modo omogeneo.
Stendere leggermente l'impasto e ricavare dei panini con la formina a stella. Lasciare lievitare nuovamente fino al raddoppio del volume e far cuocere in forno statico già caldo a 180° x 25/30 minuti (o cmq fino a quando saranno leggermente dorati).
Buon appetito!
Molto buone sia così che farcite con degli affettati!

lunedì 28 novembre 2011

Insalata di radicchio con melagrana e salmone affumicato...e finalmente il pdf delle ricette che hanno partecipato al nostro contest...


Ciao e buona giornata a tutti!
Cominciamo questa settimana con una ricettina leggera leggera ma sfiziosa ideale per cercare di non esagerare a tavola in previsione del "grasso" periodo che ci aspetta...l'idea di base l'ho presa da Sale & Pepe di novembre...ma come al solito l'abbiamo stravolta a nostro gusto...da riproporre sicuramente!!!

Noi abbiamo utilizzato...
foglie di radicchio
foglie di lattuga
1 melagrana sgranata
salmone affumicato
olio extra vergine d'oliva e sale

Comporre a piacere l'insalata aggiungendo le verdure lavate e centrifugate, il salmone affumicato a fettine, i chicchi di melagrana (volendo potete aggiungere anche del succo di melagrana ottenuto schiacciando con uno schiaccia patate alcuni chicchi del frutto) e condire con del sale e del buon olio extra vergine d'oliva.

E finalmente, dopo mesi dalla conclusione del nostro contest, scusandoci per il ritardo, ecco a chi lo desidera il pdf da scaricare con le ricette che hanno partecipato...baci e ancora grazie! Se doveste avere dei problemi con il download fateci sapere!

venerdì 18 novembre 2011

Quando io propongo e lui realizza...cotolette con ripieno di funghi champignon e mozzarella...


Buongiorno a tutti!
Ogni tanto qualcosa di fritto ci vuole...e se poi ha un gustoso ripieno ci rende tutti più felici! :)
Queste le ha preparate Stefano l'altra sera...la foto non gli rende tanto giustizia...ma che bontà!!!
Buon week end!

Vi occorrono...
fettine di vitella
funghi champignon
mozzarella
uova
pane grattato q.b. (le nostre più che altro erano delle briciole di pane)
farina q.b.
sale e pepe nero
olio per friggere
stuzzicadenti (se necessari)

Salare su entrambi i lati le fettine di carne. Riporre su di ognuna a piacere della mozzarella, dei funghi champignon precentemente puliti e affettati, spolverare con del pepe nero aggiungendo se preferite anche un filo d'olio extra vergine d'oliva e ripiegarla su stessa oppure, se le fettine sono di piccole dimensioni come erano le nostre, appoggiarvene sopra un'altra per ottenere un fagottino. Sigillare i fagottini ottenuti per bene per non far fuoriuscire il ripieno aiutandosi in caso con dei stuzzicadenti, passarli prima nella farina, poi nelle uova sbattute con una presa di sale ed infine nel pane grattato (il nostro abbiamo preferito non grattugiarlo troppo finemente). Friggere in abbondante olio caldo...e buon appetito!

lunedì 7 novembre 2011

Poniamo fine alla latitanza...con le frustine di semola alle olive da una ricetta di Sara Papa


Ciao a tutti e ben ritrovati!!!
Ci era già successo di accantonare il blog per qualche giorno...ma mai come quest'ultima volta!!! Nessun motivo in particolare...semplicemente il trascorrere veloce delle settimane con i pensieri da qualche altra parte e la poca voglia di applicarsi per bene in cucina!
Ma prima di passare alla ricetta vi vogliamo ringraziare perchè ci siete ugualmente passati a trovare, ci avete lasciato carinamente i vostri saluti, ci avete informato dei vostri nuovi contest a cui speriamo di poter partecipare e dei pdf di quelli vecchi...insomma GRAZIE DAVVERO!!!
E ora ricominciamo con delle buonissime frustine alle olive con qualche nostra piccola modifica dal favoloso libro dedicato al pane di Sara Papa...

Vi occorrono...
600 g di semola rimacinata di grano duro (noi Molino Chiavazza)
12 g di lievito di birra o 150 g di lievito madre
350 g di acqua
50 g di olio extra vergine d'oliva
10 g di sale (1 cucchiaino)
Per il ripieno...
200 g di olive nere al forno denocciolate (le nostre non erano al forno)
150 g di olio extra vergine di oliva
3 spicchi d'aglio
3 rametti di rosmarino
origano (non l'abbiamo messo)
1 cucchiaio scarso di n'duja (facoltativa) (noi non l'abbiamo aggiunta)

Sciogliere il lievito con l'acqua, aggiungerla alla farina setacciata impastando leggermente; incorporare il sale e l'olio lavorando l'impasto per il tempo necessario ad ottenere una consistenza omogenea. Trasferirlo in una ciotola unta d'olio, coprirla con un canovaccio umido e lasciarlo lievitare fino al raddoppio del volume. A fuoco basso in un pentolino far soffriggere nell'olio l'aglio in camicia con il rosmarino senza farli bruciare. Bisogna lasciarli rosolare solo il tempo necessario a estrarre gli oli essenziali. Eliminare l'aglio ed il rosmarino ed aggiungere le olive tritate finemente facendole insaporire per qualche minuto. Togliere il tutto dal fuoco e lasciare raffreddare. Rovesciare l'impasto lievitato su di una superficie (non di legno) spolverizzata con della semola, sgonfiarlo e formare un rettangolo di circa 35 x 70 cm, dello spessore di mezzo centimetro. Versarvi sopra l'olio con le olive e con le mani distribuirlo in maniera uniforme, quindi spolverizzare di origano e completare con dei fiacchetti di 'nduja.
Con una rotella tagliapizza ricavare dal lato corto dell'impasto delle strisce larghe circa un cm; ripiegare ogni striscia su se stessa, premendo per far aderire bene le 2 superfici a contatto, poi attorcigliarla in modo da conferirle la tipica forma della frusta.
Adagiare le frustine su una teglia foderata con carta da forno e farle cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 15-20 minuti, o finchè non saranno dorate. Sfornare e lasciarle raffreddare.

Il consiglio di Sara Papa...
Le frustine si mantegono croccanti per molti giorni. Per aumentarne il periodo di conservazione, dopo la cottura potete lasciarle seccare in forno a 160° per altri 15 minuti.

lunedì 19 settembre 2011

Schiacciata di riso al curry con melanzane...



Buongiorno e una buona settimana a tutti voi!

Prima che la stagione delle melanzane finisca del tutto...vi proponiamo questa ricetta che le ha protagoniste trovata su un vecchio numero della rivista "Cucina Moderna"...un gustoso modo x mangiarle assieme all'adorato curry!


Vi riporto le dosi x 4 persone e il procedimento così come indicati sulla rivista (io sinceramente sono andata un pò ad occhio e a piacimento con tutti gli ingredienti)

320 g di riso Vialone nano (io ho usato quello che avevo in casa: dell'Arborio)

1 melanzana (io 2/3)

1/2 cucchiaino di curry (un pochino di più)

2 scalogni (io uno solo)

1 rametto di rosmarino

7,5 dl di brodo (x praticità e questioni di tempo ho semplicemente lessato il riso in acqua salata a cui ho aggiunto del curry)

olio extra vergine d'oliva e sale q.b.


Tagliare la melanzana a dadini e rosolarla in padella con poco olio e sale. Tritare gli scalogni e soffriggerli in un'altra padella con un filo d'olio. Unire il curry e il riso e tostarlo per qualche minuto. Versare poco alla volta il brodo amalgamando il tutto e procedere fino alla cottura al dente del risotto. Unire in padella il risotto alle melanzane (Come ho accennato sopra, non avendo utilizzato il brodo, io ho lessato il riso in acqua salata a cui ho aggiunto del curry e ho rosolato le melanzane insieme allo scalogno in una padella riunendo alla fine il tutto).

Schiacciare bene il composto di riso e melanzane con una paletta sul fondo della padella e farlo cuocere x qualche minuto fino a quando non si sarà tostata. Spolverizzarlo con il rosmarino tritato e coprirlo con un foglio di carta oleata spennellata d'olio (io un foglio d'alluminio spennellato d'olio), girare la schiacciata delicatamente aiutandovi con un coperchio, sfilare la cata e far cuocere l'altro lato per qualche altro minuto. Impiattare delicatamente e servire tiepido.

mercoledì 7 settembre 2011

I nostri amici in cucina...la torta ciocco-cocco di Marina...




Buongiorno!


La nostra amica Marina ci ha "regalato" molto carinamente così tante ricette...che per un pò potrei tranquillamente andare avanti solo con le sue...grazie! :) Questa torta dall'aspetto delizioso e sicuramente buonissima l'ha preparata per il compleanno della sua sorellina! Auguri!! Chissà...prima o poi mi cimenterò anch'io in queste preparazioni! :)




Eccovi gli ingredienti e le sue indicazioni...


per il pan di spagna:


3 uova


3 cucchiai di acqua


200 gr di farina 00


110 gr di zucchero semolato


1/2 bustina di lievito per dolci


Dividere le uova tenedo le chiare da parte e montare i tuorli con 3 cucchiai d'acqua bollente. Unire ai tuorli lo zucchero e montare il tutto fino a che non duplichino di volume. Aggiungere la farina con il lievito e le chiare nel frattempo montate a neve ferma. Cuocere l'impasto a 180° x circa 30 minuti.


per la crema x la farcia:


220 ml di latte


2 tuorli


30 gr di farina di cocco


80 gr di cioccolato a latte


10 gr di cacao amaro in polvere


15 gr di farina 00


Far bollire il latte con la farina di cocco. Nel frattempo mescolare i due tuorli con lo zucchero, la farina 00 ed il cacao. Unire al composto anche il latte che ha raggiunto il bollore, amalgamare e rimettere il tutto sul fuoco girando fino a quando non avrete ottenuto una crema. Unire alla fine il cioccolato in pezzi (che con il calore si scioglierà) e lasciare raffreddare.


per la decorazione:


250 ml di panna liquida


1 cucchiaio di cacao amaro


per la bagna:


liquore al cocco q.b. o sciroppo d'acqua e zucchero


Tagliare a metà il pan di spagna, bagnare la base con il liquore al cocco o con uno sciroppo d'acqua e zucchero lasciato restringere sul fuoco. Farcire con la crema preparata e coprire con la calotta del pan di spagna. Montare la panna, aggiungere ad una metà un cucchiaio di cacao amaro e procedere alla decorazione nel modo che preferite.


martedì 30 agosto 2011

Lasagna al sugo di melanzane...



Buongiorno amici!

Visto che la parmigiana a casa nostra purtroppo non si sa neanche cosa sia...ecco questa lasagna che almeno la ricorda un pò...buona giornata a tutti!!!


Vi occorrono...

sfoglie di pasta x lasagna pronte x la cottura q.b.

melanzane q.b.

passata di pomodoro q.b.

mozzarella q.b.

foglioline di basilico q.b.

odori per il sugo (noi solo cipolla)

sale e pepe (quest'ultimo facoltativo)

olio extra vergine d'oliva


Pulire e ridurre a dadetti le melanzane. Cuocerle in padella con un filo d'olio extra vergine e del sale. Nel frattempo preparare il sugo al basilico nel modo che preferite (noi aggiungiamo solo della cipolla). Versare un mestolo di sugo nel fondo di una pirofila da forno, formare uno strato di sfoglie di pasta, disporvi sopra dell'altro sugo, un pò di melanzane, dei tocchetti di mozzarella e delle foglioline di basilico aggiungendo se vi piace una leggera spolverata di pepe. Ripetere l'operazione x altre 2 volte o fino ad esaurimento degli ingredienti! :) Infornare a 180° x circa mezz'ora e...buon appetito!

giovedì 25 agosto 2011

Frittata al forno con peperoni e mozzarella...


Buon pomeriggio!
Da quando ho scoperto le frittate al forno...non le ho più lasciate...troppo comode...e buone!!! E a quanto so non sono l'unica a pensarla così...giusto?! :)
Questa di oggi è una classicissima quanto intramontabile frittata ai peperoni con l'aggiunta di qualche cubetto di mozzarella...una bontà!!!

Per 2/3 persone vi occorrono...
4 uova
peperoni di vario colore (credo che 2/3 possano bastare, io ne ho utilizzati una mezza dozzina perchè di piccole dimensioni essendo dell'orto del nonno di Stefano)
2/3 fette di mozzarella
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine d'oliva
sale e pepe (facoltativo)

Sciacquare e pulire i peperoni riducendoli a listarelle. Cuocerli in padella aggiungendo dell'olio extra vergine d'oliva, del sale fino e uno spicchio d'aglio. Sgusciare le uova in una terrina, sbatterle con una forchetta unendo un pizzico di sale e se vi piace del pepe. Versare i peperoni cotti in una pirofila da forno, aggiungere dei cubetti di mozzarella (salandoli leggermente se preferite) ed unire il composto di uova sbattute. Infornare a 180° per circa 20 minuti. Buon appetito!!!

domenica 14 agosto 2011

Ricette dagli altri blog...la torta alla panna di Alda Muratore da "Dolce Aroma" con la nostra aggiunta di pesche gialle...


Buona domenica a tutti!
In tutti i blog è un tripudio di soffici dolci con i frutti di stagione e così anche a noi è venuta voglia di prepararne uno...Come base per il nostro dolce abbiamo scelto la torta alla panna di Alda Muratore che fortunatamente abbiamo conosciuto grazie a Rosalba del blog "Dolce Aroma": buonissima e sofficissima, grazie!!! Abbiamo semplicemente aggiunto delle pesche all'impasto anzichè delle gocce di cioccolato come previsto dalla ricetta originale...una bontà perfetta per la prima colazione! :)

Vi occorrono...
250 g di panna da montare
250 g di zucchero
4 uova
1 buccia grattugiata di limone (noi non l'abbiamo messa)
300 g di farina
2 cucchiaini di lievito
100 g di gocce di cioccolato fondente (noi 2 pesche gialle)

Amalgamare in una ciotola le uova con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata, la panna, la buccia del limone grattugiata e il lievito. Mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Imburrare ed infarinare uno stampo per dolci, versare metà impasto, unire delicatamente una pesca tagliata a pezzetti, unire l'impasto rimanente e adagiare sulla superficie delle fettine di pesca. Infornare a 180° x circa 30 minuti o in base alla prova dello stecchino.

Vogliamo cogliere l'occasione per parlarvi di una spiacevole situazione relativa al nostro blog risalente a due mesi fa e di cui purtroppo ci siamo accorti solamente negli ultimi giorni. Senza troppi giri di parole, siamo stati accusati di essere dei "ladri di foto" per aver pubblicato l'immagine di alcune ciambelle di patate, la cui ricetta e foto ci erano state inviate tramite email da una persona che non ha un blog per poter partecipare al nostro contest. Come abbiamo già spiegato alla diretta interessata, da parte nostra si è trattato semplicemente di uno spiacevole malinteso (di cui c'è sinceramente dispiaciuto) perchè non potevamo ASSOLUTAMENTE sapere che l'immagine fosse stata presa dalla rete...altrimenti non ci saremmo mai permessi di postarla senza metterne il riferimento!!! E visto che ne è stata giustamente rivendicata la legittima proprietà, altrettanto giustamente l'abbiamo tolta. Ciò che discustiamo e di cui siamo rimasti dispiaciuti è il modo in cui c'è stata posta la questione...visto che qualcuno ha anche pensato bene di "dedicarci" un commento in un forum come blog da tenere d'occhio perchè ladro di foto altrui...Come sarebbe bello se la gente prima di sparare pubblicamente sentenze, peraltro errate e totalmente infondate, e cattiverie gratuite si informasse meglio!!! Scusate lo sfogo...ma ci è sembrato giusto fornire spiegazioni anche a tutti voi che ci seguite, anche se forse probabilmente avrete già avuto modo di poter intuire la nostra onestà!

Ma ora basta...e Buon Ferragosto a tutti voi!
:)

lunedì 8 agosto 2011

I nostri amici in cucina...Rotolo di pasta sfoglia ripieno al prosciutto cotto, fiori di zucca e mozzarella di Marina!



Ciao!
Come annunciato già nel titolo...questa sfiziosa ricetta è tutta opera della nostra cara amica Marina che ci ha gentilmente "regalato" per il blog questa sua bontà...una gustosa e veloce idea per un pranzo o una cena estiva: da provare assolutamente! :) Grazie mille!!!

Vi occorrono...
1 rotolo di pasta sfoglia
4 fettine di prosciutto cotto
1 mozzarella
10/15 fiori di zucca
1 tuorlo d'uovo

Srotolare la sfoglia, punzecchiarla con la forchetta e ricoprirla con i fiori di zucca precedentemente puliti, il prosciutto cotto e la mozzarella fatta a tocchetti. Arrotolarla in modo da ottenere un rotolo, fare delle piccole incisioni sulla superficie e spennellare con un tuorlo d'uovo. Cuocere a 170° x circa 20 minuti. Buon appetito!!!

Ma Marina non è solamente un'eccellente cuoca...è anche insieme al suo ragazzo Alessandro un'appassionata di viaggi che ha da poco cominciato a raccontare in un suo blog: Il mappamondo. Se vi fa piacere, passate a trovarla!!! :) E BUON VIAGGIO!

giovedì 28 luglio 2011

Gnocchetti sardi con fiori di zucca, pancetta affumicata e curry


Ciao! Ancora un altro primo semplice e sfizioso...l'accoppiata vincente fiori di zucca e pancetta che tutti voi conoscerete unita all'amato curry...delizioso!!! Una buona serata a tutti voi!

Vi occorrono... (le dosi non le indichiamo perchè variano molto in base al vostro gusto e a quanti siete o... a quanta fame avete!)

gnocchetti sardi o altro formato di pasta a piacere

fiori di zucca


pancetta affumicata o dolce a fette


scalogno, curry e sale q.b.


olio extra vergine d'oliva

Tagliare a striscioline o dadini le fette di pancetta e farle rosolare bene in una padella con dello scalogno e dell'olio extra vergine d'oliva. Lavare delicatamente i fiori di zucca, dividerli in striscioline e unirli alla pancetta. Aggiungere un pizzico di sale e una generosa spolverata di curry e cuocere per qualche minuto. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e mantegarla al condimento preparato...buon appetito!

mercoledì 20 luglio 2011

Lasagnetta estiva alle zucchine, fiori di zucca e pasta d'acciughe


Buongiorno!
Il piccolo orto che Stefano ha ricavato in un angolo del nostro giardinetto quest'anno ci ha regalato delle belle zucchine e dei bei fiori di zucca...da qui l'idea di impiegarli in questa lasagnetta che profuma d'estate ispirata dal tipico ripieno dei fiori di zucca pastellati...mozzarella e alici: una gustosa e non troppo pesante variante! :) Buona giornata a tutti!!!

Vi occorrono...
sfoglie di pasta per lasagna
zucchine
fiori di zucca
pasta d'acciughe
mozzarella
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine d'oliva e sale q.b.

Lavare e tagliare a rondelle le zucchine. Cuocerle in padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio e il sale. Pulire delicatamente i fiori di zucca e dividerli in striscioline. Ungere d'olio una pirofila da forno ed iniziare a comporre la lasagnetta formando un primo strato di sfoglie di pasta, aggiungendo le zucchine ormai cotte, dei tocchetti di mozzarella, riccioli di pasta d'acciughe e i fiori di zucca unendo un pizzico di sale e un filo d'olio se necessari. Ripetere fino ad esaurimento degli ingredienti e cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti o in base al vostro forno e gusto.

venerdì 8 luglio 2011

Per riprendere un pò il filo...una focaccia semi integrale con patate, fagiolini e pinoli



Buonasera a tutti voi!
Questo blog ultimamente l'ho tenuto troppo in disparte...ma il lavoro, finalmente arrivato, mi ha impegnato così tanto le giornate che non ho potuto dedicargli assolutamente tempo...è, infatti, tantissimo che non pubblichiamo una ricetta, sono secoli che non lascio dei commenti e passo a conoscere i nostri nuovi sostenitori...ma stasera sono qui per cercare di riprendere un pò il filo...speriamo bene!!!
E allora ricominciamo con una focaccia...che è sempre cosa gradita!

Vi occorrono:
350 g di farina 00 (noi
farina 00 di grano tenero per pizze e focacce Molino Chiavazza)
150 g di farina integrale (noi
Molino Chiavazza)
1 cubetto di lievito di birra
3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva per l'impasto più altro condire
sale fino
1 cucchiaino di zucchero
acqua tiepida q.b.
patate tagliate a cubetti (noi circa 300g)
fagiolini verdi freschi o surgelati (circa 200 g)
1 spicchio d'aglio
pinoli q.b.
foglioline di basilico (facoltative)

Disporre a fontana le due farine, unirvi al centro il cubetto di lievito precedentemente sciolto in poca acqua tiepida a cui avrete aggiunto anche lo zucchero, i cucchiai d'olio ed iniziare ad impastastare. Salare l'impasto (noi 1 cucchiaino), aggiungere la quantità d'acqua tiepida necessaria e lavorarlo fino a quando non otterrete una pasta liscia ed omogenea. Coprire con un panno e lasciare lievitare al caldo per almeno 2 ore o cmq fino a quando non sarà raddopiato di volume. Nel frattempo pelare le patate, sciacquarle e tagliarle a cubetti. Pulire anche i fagiolini e spezzettarli. Lessare le verdure in acqua salata per una decina di minuti e poi per farle insaporire ripassarle brevemente in padella con dell'olio e uno spicchio d'aglio. Trascorso il tempo di lievitazione, rilavorare brevemente l'impasto e stenderlo con l'aiuto di un mattarello in una teglia unta d'olio o foderata con carta da forno. Bucherellare con una forchetta la base della focaccia, disporre il condimento preparato, unirvi anche una bella manciata di pinoli ed infornare a 180° x circa 30 minuti.
Prima di servire potete aggiungere sopra delle foglioline di basilico.

E visto che proprio oggi è nata Alice Ginevra, la pupattola di Luca e Sabrina
di Sapori di Vini, a cui rinnoviamo i nostri grandi auguri, cogliamo l'occasione per darle il BENVENUTO partecipando alla loro dolcissima raccolta!!! :)



lunedì 27 giugno 2011

I mangiatori di patate...tempo di ringraziamenti...e di vincitori!!!

Ciao a tutti!!!
Dopo tanto tempo...eccoci di nuovo tra voi...il nostro primo contest è giunto al termine e noi siamo qui, innanzitutto, per ringraziarvi...siete stati gentilissimi a inviarci le vostre meravigliose ricette con cui realizzeremo un gustoso pdf: GRAZIE DI CUORE!!! :) E grazie mille anche a chi non ha fatto in tempo a partecipare ma ci ha aiutato a fare un pò di pubblicità esponendo il banner!!!
E ora...andate a scoprire chi è stato "baciato" dalla fortuna...certo, non è proprio un'estrazione milionaria del superenalotto...si tratta di "pensierini"...ma pur sempre di vincita si tratta! :)


1° Premio

(padellino cuoci uova a forma di mucca)



True Random Number Generator











62



2°premio

(stampo per ghiaccioli)



True Random Number Generator











36



3° premio

(tovaglietta in bambù)



True Random Number Generator











21


I vincitori del contest "i mangiatori di patate" di 2 cuori in cucina sono....


1° posto: 62) Carla di "Arbanella di basilico" con Ravioli al foie gras;
2°posto: 36) Valentina con Gnocchi di patate (ricetta inviataci tramite email e pubblicata sul nostro blog);
3°posto: 21) Federica di "Nella vita passata ero un pomodoro" con Riso, patate e cozze;

Le vincitrici, a cui facciamo tutti i nostri complimenti :), devono gentilmente inviarci entro lunedì prossimo un'email a 2cuoriincucina@gmail.com per comunicarci tutti i dati necessari alla spedizione del loro premio!
Ancora grazie mille a tutti per la partecipazione!!! :)
A presto! Stefano e Veronica

sabato 11 giugno 2011

Per il nostro contest...ciambelle di patate di Cristina!




Ciao a tutti!
Oggi con molto piacere diamo spazio alle ricette per il nostro contest inviateci per email...Queste meravigliose ciambelle dolci di patate, che solo a vederle ti viene una gran fame... non siete d'accordo con noi?!...sono opera di Cristina...bravissima!!! :) E, ovviamente, la ringraziamo di nuovo per aver voluto arricchire la nostra raccolta..molto gentile! :)

Eccovi le sue indicazioni...





Farina 300 gr


Patate 400 gr


Lievito di birra


Scorza Arancia grattugiata


Burro 25 gr


Uova 2


Zucchero vanigliato


Olio


Vino bianco secco


Preparazione


Sciogliere in acqua tiepida il lievito di birra.


Realizzare un impasto morbido unendo tutti gli ingredienti al vino bianco e farlo riposare per circa 2 ore.


Creare delle piccole ciambelle rotonde e farle friggere in abbondante olio.


Scolarle e sistemarle su un vassoio con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.


Quando sono fredde spolverizzarle di zucchero vanigliato.

Buon fine settimana!

mercoledì 8 giugno 2011

Sembrano delle crepes ma in realtà...sono dei pancakes alle zucchine e fiori di zucca con salmone affumicato e timo al limone!


Buongiorno!
Si, ok, i pancakes non si presentano in questo modo...generalmente si forma una torretta...ma al momento di impiattarli...data la fame incalzante in famiglia che non consigliava di perdere troppo tempo nella mise en place (è già tanto che sono riuscita a fotografarli)...e dato l'improvviso tempo nero che non presagiva nulla di buono sulle mie lenzuola stese in giardino da ritirare il prima possibile...ho pensato ad un soluzione un pò più veloce...e in più comodissima da addentare!!! :) Buonissimi...!!! :)
Ovviamente, visto che il re delle frittate, frittelle, crepes e via dicendo in casa è Stefano, i pancakes li ha cotti lui e io mi sono limitata alla "bassa manovalanza" : lavaggio piatti compreso! :)
Vi riportiamo le dosi per l'impasto per 4 persone trovato in un fascicolo di ricette della collana "pronto in tavola con la prova del cuoco" (noi abbiamo dimezzato gli ingredienti e abbiamo ottenuto circa 6 pancakes), quanto alla farcitura...ci siamo sbizzarriti!!! :)

Vi occorrono...
200 g di farina
4oo ml di latte
2 uova
1/2 bustina di lievito per torte salate
50 g di burro
3 zucchine (noi abbiamo aggiunto anche 3 fiori di zucca)
salmone affumicato q.b. (alcuni li abbiamo farciti anche con del prosciutto crudo come consigliato nella ricetta originale)
olio extra vergine d'oliva
sale e pepe
timo al limone (facoltativo)

Pulire le zucchine e grattugiarle o ridurle a sottile julienne. Sminuzzare anche i fiori di zucca puliti. Amalgamare in una ciotola la farina con il lievito setacciato, unire il burro fuso, il latte e le uova sbattute, mescolare con una frusta a mano incorporando anche le zucchine e i fiori di zucca e aggiungendo del sale e del pepe. Spennellare di olio un padellino antiaderente e cuocere, uno alla volta, i pancakes versando un mestolo o cucchiaio di "pastella" ottenuta. Farcire i pancakes dorati con del salmone affumicato e delle foglioline di timo al limone...buon appetito!

domenica 5 giugno 2011

Per la raccolta di Eleonora...insalata di pollo, lattuga e fragole!




Buona domenica!
Comincia l'estate e...un pò per necessità...un pò per piacere...si è tutti alla ricerca di piatti freschi e leggeri come delle salutari e complete insalate...come questa che vi proponiamo noi...la cui ricetta abbiamo trovato in un libricino piccolo quanto interessante dedicato alle insalate che acquistai tempo fa come allegato ad un giornale gratuito distribuito in metropolitana.
Vi riporto la lista degli ingredienti completi anche se noi l'abbiamo preparata omettendone alcuni...insomma, abbiamo fatto a nostro gusto e piacimento ma l'idea di base è quella! :)

Vi occorrono (le dosi non le indico tanto cambiano in base alle persone e al vostro piacere)...
lattuga iceberg (noi la lattuga dell'orto del nonno di Stefano)
petti di pollo
fragole
qualche acino d'uva (noi non ne avevamo)
1 mazzetto di erbe aromatiche (timo, origano, rosmarino, salvia) o quello che preferite per condire la carne
olio extra vergine d'oliva
aceto di mele (a noi non piace e quindi l'abbiamo omesso)
succo di limone
sale e pepe

Sciacquare la lattuga sotto l'acqua corrente, tagliarla a pezzi e centrifugarla. Lavare le fragole, togliere il picciolo e tagliarle a metà o come preferite voi. Lavare anche gli acini d'uva e tritare le erbe aromatiche. Unire al trito aromatico del sale e del pepe, disporlo su di un piano e passarvi i petti di pollo (oppure per comodità potete insaporirli direttamente con delle spezie pronte). Cuocere la carne fino a farla dorare in una padella con un filo d'olio o sulla piastra come abbiamo fatto noi e poi tagliarla a listarelle. Disporre su ogni piatto un letto di lattuga condita con un filo d'olio, un pizzico di sale e se vi piace con qualche goccia di aceto di mele, aggiungere qualche listarella di pollo, qualche fragola e alcuni acini d'uva ed irrorare con del succo di limone.
Ps: il libro consiglia di condire solo al momento di servire altrimenti le fragole potrebbero diventare molli.
Buon appetito!


Con questa ricetta partecipiamo alla raccolta di Eleonora di "Burro e Miele":

mercoledì 1 giugno 2011

Per il nostro contest...gnocchi di patate di Valentina!



Ciao a tutti!
Quando l'altro giorno controllando la posta ci siamo trovati un'email di Valentina con una ricetta per il nostro contest...ne siamo rimasti piacevolmente sorpresi e, soprattutto, contenti!!! Da parte di Valentina, che non conoscevamo prima, e che non ha un blog tutto suo (ma ci sta pensando... :)! ) è stato davvero carino voler contribuire alla nostra raccolta offrendoci la sua ricetta per gli gnocchi di patate...GRAZIE MILLE ANCORA!!! E tanti complimenti...perchè hanno un aspetto favoloso...e chissà che buoni!!! :)

Eccovi le sue indicazioni...

Ingredienti per 4 persone affamate!

2 kg di patate rosse

250-300 gr. di farina oo circa (dipende quanto assorbono le patate)

2 uova

Sale

Procedimento: Lessare le patate in pentola a pressione finchè saranno diventate morbide.

Sbucciarle ancora calde aiutandosi con una forchetta, poi ridurle in purea e passarle tutto nello schiaccia-patate che serve a togliere i grumi.

Aggiungere le uova, il sale e la farina fino ad avere un impasto omogeneo.

Spolverare di semola rimacinata la spianatoia, prendere delle porzioni di impasto e con le mani formare dei lunghi cilindri di diametro di circa un cm da tagliare a tocchetti.

Col pollice passare ogni tocchetto su di una grattugia in modo da formare la classica alveolatura che permette al sugo di legare.

Cuocere in acqua salata fino a che non salgono in superficie, poi scolare con l’aiuto di una schiumarola, condire a piacere e servire.

domenica 29 maggio 2011

Cous cous con pollo alla piastra zucchine e pinoli




Buona domenica!
Un piatto unico gustoso che ben si addice alla bella stagione che è alle porte...perchè buonissimo da gustare anche freddo...e poi il cous cous come lo condisci lo condisci bene...una buona giornata a tutti voi!!!

Per 3/4 persone...
cous cous (per le dosi seguire le indicazioni riportate sulla vostra confezione: noi 280 g per 4 porzioni)
2 fettine di petto di pollo
2/3 zucchine romanesche
pinoli q.b. (o quanto vi piacciono :))
1/2 mezzo scalogno
preparato per arrosti o altre spezie per condire la carne (facoltative)
olio extra vergine d'oliva e sale q.b.

Lavare ed affettare le zucchine e cuocerle in un padellino aggiungendo lo scalogno, del sale e dell'olio extra vergine d'oliva. Un pò prima della fine della cottura unire anche i pinoli. Preparare nel frattempo i petti di pollo cuocendoli sulla piastra ed insaporendoli con le spezie preferite, salandoli se necessario. Una volta cotti tagliarli a cubetti e riunirli in una ciotola assieme alle zucchine con i pinoli ormai pronte. Preparare il cous cous secondo le modalità indicate sulla confezione, mantegarlo al condimento preparato e...buon appetito!

Con questa ricetta partecipiamo al contest di Bietolin@:


domenica 22 maggio 2011

Pani ripieni... uno con spinaci e pinoli, l'altro con cicoria ripassata





Buona domenica a tutti voi!
Dopo il dolce dei post precedenti ritorniamo al salato...con una ricetta per farcire il pane ...ed ottenere, tagliandolo a fette, delle gustose girelle da proporre per arricchire un buffet o da portare per una gita fuori casa...L'impasto base da preparare con la macchina del pane (ma ovviamente si può fare anche a mano) l'ho trovato sull'allegato "Fare il pane" di Sale & Pepe collection, quanto al ripieno...l'abbiamo stravolto a nostro piacimento! :) Eccovi le nostre varianti!

Per ogni singolo pane vi occorrono....
190 ml d'acqua
350 g di farina semi-integrale (io ho miscelato 200 g di farina 00, 150 g di farina integrale)
2,5 cucchiaini di lievito madre disidratato (io 1 cubetto di lievito di birra fresco sciolto in poca acqua tiepida)
1 cucchiaino di sale fino
1 cucchiaino di zucchero (scarso)
1 cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva
Per il ripieno agli spinaci...
10 cubetti circa di spinaci surgelati
1 manciata generosa di pinoli
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine d'oliva e sale q.b.
Per il ripieno alla cicoria ripassata...
10 cubetti circa di cicoria surgelata
1 spicchio d'aglio
1-2 peperoncini
olio extra vergine d'oliva e sale q.b.

Inserire gli ingredienti nel cestello secondo l'ordine consigliato dalla vostra macchina del pane ed azionare il programma "solo impasto più lievitazione" controllando se è necessario aggiungere dell'altra acqua o dell'altra farina secondo la consistenza dell'impasto. Nel frattempo lessare la verdura (spinaci o cicoria) in poca acqua salata e poi ripassarla bene in padella. Se scegliete gli spinaci aggiungendo dell'olio, uno spicchio d'aglio e dei pinoli, nel caso della cicoria unendo dell'olio, dell'aglio e del peperoncino. Terminato il programma, prendere l'impasto ottenuto con le mani infarinate, stenderlo in modo da ottenere un rettangolo, farcirlo con il ripieno scelto ed arrotolarlo a salsicciotto. Fare delle leggere incisioni per lungo (o trasversali come ho fatto io), irrorarlo se vi piace con un filo d'olio e riporre il pane su di una teglia ricoperta con carta da forno. Lasciare lievitare 15 minuti prima di infornare per circa 30 minuti a 200° (io, causa forno piccolo, 180°).


Con questa ricetta partecipiamo al contest di Lory del blog "Lory - la mia cucina"


Cogliamo l'occasione anche per ringraziare Anita del blog " Provolina in cucina"
che molto carinamente ha pensato a noi per questo premio che giriamo a tutti voi che ci seguite...Grazie!!!


Infine, ne approfittiamo per ricordarvi il nostro contest "I mangiatori di patate" e per ringraziare tutti coloro che già ci hanno lasciato una o più ricette e coloro che pensano di partecipare...vi aspettiamo! :) Grazie!!!

lunedì 16 maggio 2011

Voglia improvvisa di dolce?...Bicchierini di crema pasticcera e fragole!


Buona settimana a tutti!
Ancora una ricettina dolce, a cui molto probabilmente avrete pensato già tutti voi...di certo non abbiamo fatto la scoperta dell'acqua calda :), per quando si ha voglia di dolce ma non si ha troppo tempo o più semplicemente manca la voglia di pasticciare...e così, complice il preparato di crema pasticcera di Molino Chiavazza, ci siamo tuffati con piacere in questa bontà!

Per 2/3 bicchierini (che poi tanto "ini" non sono) vi occorrono...
1 busta di preparato per crema pasticcera Molino Chiavazza
300 ml di latte a temperatura ambiente (come indicato nella confezione)
1 vaschetta di fragole da 500 g
zucchero q.b.
foglioline di menta q.b. (facoltative)

Preparare la crema pasticcera come indicato nella confezione aggiungendo al preparato il latte e sbattendo con le fruste elettriche per alcuni minuti fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Lavare e pulire le fragole, tagliarle a pezzetti, riunirle ina ciotolina e condirle a piacere con dello zucchero. Comporre i bicchierini alternando la crema alle fragole ed aggiungere alla fine delle foglioline di menta...buon appetito! :)

martedì 10 maggio 2011

Ricette dagli altri blog...la torta umida al cioccolato del "Criceto goloso"


Un buongiorno a tutti voi!
Impegni vari ci hanno tenuto un pò lontani dal blog ma con la ricetta di oggi speriamo di rimetterci in carreggiata...E visto che il 5 maggio il nostro cucciolotto ha compiuto 3 anni (sta diventando un ometto :) !) non possiamo che ricominciare dalla tortina che gli ho preparato per l'occasione...e per cui devo dire GRAZIE alla bravissima Micaela del blog "Il Criceto goloso"!
Visto che ne io ne Stefano amiamo molto le torte farcite e visto che Cristiano adora, come tutti i bambini, il cioccolato, mi sono messsa alla ricerca di qualcosa che fosse semplice e "cioccolatosa" insieme...e così mi sono imbattuta in lei...una fantastica torta al cioccolato dalla consistenza umida (la foto di Micaela rende benissimo l'idea)...resa ancora più "speciale" dalla totale assenza di uova e burro...meravigliosa (il nostro piccolino ha apprezzato tantissimo)!!! E poi è velocissima da preparare...se proprio devo trovargli un "difettino"...si crepa facilmente...ma ci si passa su molto volentieri!!! :)
Se andate da Micaela trovate la sua variante allo yogurt e anche il link all'autrice originale!

Vi occorrono...
200 gr di farina 00
250 gr di zucchero
75 gr di cacao amaro
450 gr di latte (io ho misurato in ml)
1 bicchierino di olio di semi di girasole (40 gr circa)
1 bustina di lievito per dolci

In una capiente ciotola riunire lo zucchero, la farina, il lievito e il cacao amaro setacciati. Incorporare gli ingredienti liquidi (il latte e l'olio) e amalgamare bene fino a quando non si otterrà un composto omogeneo. Versare l'impasto in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocere nel forno con modalità "statica" a 160° per circa 35 minuti (o prova stecchino).
Buon appetito!

mercoledì 27 aprile 2011

Treccia di pane al latte con semi di papavero




Buongiorno!
Dopo qualche giorno di riposo dal blog...riprendiamo anche noi! Ma prima di passare alla ricetta vogliamo ringraziare coloro che sono passati a trovarci lasciando i loro auguri...Grazie!!! Purtroppo non abbiamo avuto modo di passare da tutti voi...ma contiamo di rimediare presto! :)
Venendo a noi, questa treccia di pane (sull'aspetto devo ancora lavorare un pò :) senza tralasciare che sono stata costretta a piegarla causa dimensioni "dolce forno") è stata proprio una piacevolissima scoperta...tant'è che nel giro di pochi giorni l'ho preparata due volte!
Ho visto in giro che molti la preparano con l'aggiunta di uova o burro, noi abbiamo preferito attenerci all'impasto del pane classico sostituendo solamente l'acqua con il latte e utilizzando per metà dose la farina manitoba...morbidissima!!!

Vi occorrono...
250 g di farina 00
250 g di farina manitoba (noi Molino Chiavazza)
300 ml di latte intero più 1/2 bicchierino da caffè per far sciogliere il lievito
1 cubetto di lievito di birra fresco
2 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
semi di papavero q.b. (facoltativi)

Per praticità, ho preparato l'impasto con la macchina del pane (programma solo impasto: 1/2 ora di impasto e 1 ora di lievitazione) ma ovviamente si può preparare anche a mano versando le due farine a fontana su di un piano di lavoro, praticando un buco al centro e aggiungendovi il lievito sciolto in poco latte a cui avrete unito anche il mezzo cucchiaino di zucchero, e i due cucchiai d'olio. Cominciare ad amalgamare il tutto unendo anche il latte e il sale. Lavorare bene l'impasto fino ad ottenere una bella "palla" e lasciarla lievitare in luogo tiepido fino a quando il suo volume non sarà raddoppiato. Una volta lievitato, dividere l'impasto in tre parti uguali e formare tre rotoli della stessa lunghezza. Comporre la treccia e trasferirla su di una lastra da forno coperta con della carta da forno. Lasciare lievitare una secolta volta per circa 20 minuti, spennellare la superficie con dell'altro latte e spolverizzare con dei semi di papavero. Infornare a 180° per circa 25/30 minuti o cmq in base alla prova stecchino.
Buon appetito!

Con questa ricetta partecipiamo al contest indetto da Molino Chiavazza:

venerdì 22 aprile 2011

Una semplicissima quanto buona torta variegata...per augurarvi Buona Pasqua!


Ciao!
Visto che la Pasqua è alle porte...noi vi salutiamo e vi facciamo tantissimi auguri con un dolce semplicissimo quanto buono...una torta variegata al cioccolato perfetta per la colazione e la merenda... "vestita a festa" (se così si può dire :)...) per l'occasione! :)
Buona Pasqua a tutti voi!!!

Vi occorrono...
120 g di burro
120 di zucchero
1 bustina di vanillina
2 uova
250 g di farina
1 bustina di lievito
120 ml di latte
60 g di cioccolato fondente
20 g di cacao amaro
1 pizzico di sale

Lavorare con le fruste elettriche il burro ammorbidito con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporare, una alla volta, le uova, aggiungere un pizzico di sale, la farina setacciata con il lievito e il latte amalgando tutti gli ingredienti. Dividere l'impasto a metà e mescolare ad una parte il cioccolato fondente sciolto a bagno maria o nel microonde e il cacao setacciato. Imburrare ed infarinare uno stampo a ciambella o quello che preferite e versare in modo alternato i due impasti a cucchiaiate (avendo scelto lo stampo a forma di coniglietto ho cercato di ottenere un effetto più naturale possibile amalgamandoli un pò).
Infornare a 160° x 45 minuti (nel nostro caso, essendo un forno piccolo, sono bastati 30 minuti).


Stefano e Veronica

martedì 19 aprile 2011

Contro la malinconia domenicale di Meggy...crostini con champignon e prosciutto crudo!



Buona mattinata a tutti!
La domenica sera si sa...uno vorrebbe che non arrivasse mai...si è già proiettati alla settimana che si dovrà affrontare! Se poi uno ci mette che magari si è passata l'intera giornata fuori casa o ci si è ritemprati già con un bel e abbondante pranzo domenicale o più semplicemente non si ha voglia di mettersi troppo ai fornelli visto che il pensiero corre già alla sveglia del lunedì mattina...ecco che arrivano loro...dei gustosi quanto veloci crostini da farcire come uno meglio crede...ed è così che si risolve in un attimo la cena...e la loro bontà soffia via per un pò la malinconia! Siete d'accordo con noi?! :)
Questa "ricetta" (anche se per la sua semplicità non si potrebbe proprio defenire così) è per il contest di Meggy di "Basilico, malva & cerfoglio".

Noi li abbiamo preparati così...
fettine di pane casereccio
fettine di mozzarella
fettine di prosciutto crudo
funghi champignon
olio extra vergine d'oliva e sale fino

Adagiare le fettine di pane su di una teglia unta d'olio e condirle con del sale e dell'olio. Infornare a 200° per circa 5/10 minuti o in base al grado di tostatura desiderato. Tirarle fuori e aggiungere su di ognuna delle fettine di mozzarella, dei funghi tagliati e del prosciutto crudo. Infornare nuovamente fino a che la mozzarella non si sarà ben sciolta...e la cena è servita...buon appetito!!! :)

giovedì 14 aprile 2011

Lo chef di casa si è messo all'opera...fettucine semi-integrali con rughetta e salmone



Ciao a tutti!
Come già anticipato nel titolo...questo primo piatto è stato preparato tutto da Stefano...che bontà!!! Ieri mattina si è messo all'opera e ha preparato le fettucine come gli ha insegnato la nonna...tutte a mano! Sono venute proprio come piacciono a noi..."corpose" e "rustiche" grazie all'utilizzo in parte della farina integrale...da provare! E poi rughetta e salmone insieme sono uno spettacolo! :)

Per 3 persone...
200 g di farina oo ( farina 00 Antigrumi Molino Chiavazza)
100 g di farina integrale (Molino Chiavazza)
3 uova
sale fino
1 mazzetto di rughetta
150 g di salmone affumicato
olio extra vergine d'oliva

Sulla spianatoia versare a fontana le due farine, formare al centro una cavità, sgusciarvi le uova, aggiungere un pizzico di sale, sbatterle con una forchetta ed incorporarle gradualmente. Lavorare l'impasto fino ad ottenere un bel panetto liscio che lascerete riposare avvolto nella pellicola una mezz'ora. Trascorso il tempo, rilavorare il panetto e stenderlo in una o più sfoglie che lascerete "asciugare" il tempo necessario. Arrotolare la sfoglia su se stessa e tagliarla a striscioline (come si vede dalla foto) con un coltello dalla lama liscia. Srotolare le striscioline e disporre le fettucine ottenute su di un piano infarinato. Cuocerle in abbondante acqua salata a cui avrete aggiunto anche un filo d'olio per evitare che si attacchino e mantegarle al condimento preparato con del salmone affumicato e della rughetta lavata e tagliuzzata a piacere condita con olio extra vergine d'oliva e sale fino.
Buon appetito! :)

venerdì 8 aprile 2011

Focaccia semi integrale con radicchio e speck...







Buongiorno!!!
Dopo l'inizio della collaborazione con Molino Chiavazza non potevamo non metterci all'opera...e così è nata l'idea di preparare questa focaccia...di cui siamo rimasti molto soddifatti!!! :) Buon fine settimana a tutti!

Vi occorrono...
300 g di farina 00 (noi farina 00 di grano tenero per pizze e focacce Molino Chiavazza)
200 g di farina integrale (noi Molino Chiavazza)
1 cubetto di lievito di birra
2 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva per l'impasto più altro condire
sale fino
un pizzico di zucchero
acqua tiepida
foglie di radicchio
fettine di speck

Disporre a fontana le due farine, unirvi al centro il cubetto di lievito precedentemente sciolto in poca acqua tiepida in cui avrete aggiunto anche un pizzico di zucchero (noi 1/2 cucchiaino), i due cucchiai d'olio ed iniziare ad impastastare. Salare l'impasto (noi 1 cucchiaino), aggiungere altra acqua tiepida se necessaria e lavorarlo fino a quando non otterrete una pasta liscia ed omogenea. Coprire e lasciare lievitare per almeno 2 ore o cmq fino a quando non sarà raddopiato di volume. Trascorso il tempo, rilavorare brevemente l'impasto e stenderlo con l'aiuto di un mattarello in una teglia unta d'olio (a noi sono venute due piccole teglie, una rotonda ed una rettangolare). Bucherellare con una forchetta la base, condire con dell'altro olio e sale a piacere ed infornare a 180° x 30 minuti. Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungere anche alcune foglie di radicchio lavate e tagliate a pezzi (noi nella prima teglia le abbiamo aggiunte all'inizio della cottura ma abbiamo visto che con il calore del forno si sono troppo "asciugate"). Sfornare ed adagiarvi sopra delle fettine di speck...e buon appetito!!!

Con questa ricetta avremmo il piacere di partecipare al contest "Cosa sforno oggi?" del blog "Le ricette dell'Amore Vero"


sabato 2 aprile 2011

Rotolo di tacchino con mozzarella, prosciutto cotto e salvia...e la nostra collaborazione con Molino Chiavazza




Buon fine settimana a tutti voi!
Oggi dopo tanto tempo siamo di carne...a vedere le ricette presenti nel nostro blog sembra quasi che non la mangiamo...e allora vi proproniamo un gustoso rotolo di tacchino farcito con prosciutto cotto, mozzarella e salvia! Un bacione, a presto!

Vi occorrono... per 3/4 persone
fesa di tacchino (la nostra era di 700 g)
fettine di prosciutto cotto
1 mozzarella
1 dozzina di foglie di salvia
1 spicchio d'aglio
vino bianco
olio extra vergine d'oliva
sale (noi abbiamo utlizzato del sale rosa dell'Himalaya)

Stendere la fesa di tacchino, batterla con il batticarne e salarla internamente. Farcirla con delle fettine di prosciutto cotto, con della mozzarella, scolata bene in precedenza, tagliata a tocchetti e con delle foglie di salvia. Arrotolare strettamente la carne in modo da non far fuoriuscire il ripieno e legarla con dello spago da cucina oppure inserirla nell'apposita retina. Salare il rotolo anche esternamente e metterlo in una cassuerola con dell'olio extra vergine d'oliva ed uno spicchio d'aglio. Farlo rosolare da tutte le parti per qualche minuto sfumando con un pò di vino bianco e proseguire poi la cottura in forno a 180° per il tempo necessario (nel nostro caso sono bastati 40 minuti) irrorando ogni tanto la carne con il suo condimento. Lasciarlo intiedire bene per poterlo tagliare a rondelle e scaldarlo qualche minuto prima di servire per gustare al meglio il ripieno.

Non solo ricetta oggi...Abbiamo, infatti, iniziato anche noi la nostra collaborazione con il "Molino Chiavazza" e così cogliamo l'occasione di questo post per parlare di quest'ottima Azienda, molto conosciuta da tutti noi, che da cinquant'anni produce farine di grano tenero e un'ampia gamma di sfarinati e altri prodotti...un prezioso aiuto per tutte le nostre ricette!!!
Oltre ad un sito, dove si possono reperire tutte le informazioni che li riguardano, ora hanno anche un loro blog "La Cultura del Frumento"! Andate a visitarlo...potrete così partecipare al primo contest organizzato: Mani in pasta: Ricette Salate e Farina Manitoba!
Non possiamo teminare senza prima averli ringraziati per il generoso pacco che ci hanno spedito..gentilissimi!!!
Ecco cosa comprendeva:
1 kg Farina 00 pizza; 1 kg Farina 00; 1 kg Farina più lievito; 1 kg di Semola di grano duro rimacinata; 1 kg di farina 00 antigrumi; 1 kg Farina 0 manitoba; 500 g Farina integrale; 500 g Farina di ceci; 500 g Farina di riso; 1 confezione di Fantasia di torte; 1 confezione Crema pasticciera; 250 g Amizea;

Non rimane che metterci all'opera!!! :)