BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul blog, il nostro taccuino virtuale di ricette ed esperimenti culinari provati alla nostra tavola! Buon appetito!

Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

giovedì 26 aprile 2018

Casarecce con broccolo siciliano, carciofi e noci...



Prima che il periodo dei broccoli finisca del tutto e sulle nostre tavole arrivino gli ortaggi dell'estate...eccovi una ricetta che li ha come protagonisti insieme ai carciofi...una bontà di primo piatto...provare per credere! :)

Vi occorrono...
1 broccolo siciliano
1/2 carciofi della varietà che preferite
casarecce o altro formato di pasta
gherigli di noce a piacere

Mondare il broccolo siciliano e lessare le cimette in abbondante acqua salata che poi utilizzerete per cuocere la pasta, pulire i carciofi, avendo l'accortezza di immergerli in acqua acidulata con il limone fino a quando non avrete finito con la loro pulitura, e metterli in padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e uno di peperoncino se gradito. Prima della fine della loro cottura aggiungere anche le cimette del broccolo nel frattempo lessate e scolate con un mestolo dalla loro acqua unendo anche i gherigli di noce. Cuocere la pasta nell'acqua di cottura del broccolo, scolare al dente e mantegare al condimento preparato. Buon appetito!

martedì 17 aprile 2018

Carciofi fritti pastellati...





























Se si va alla sagra del carciofo di Ladispoli...non si può tornare a casa senza una cassetta...e non si può non friggerli almeno la metà...uno tira l'altro!!!! Il punto forte? La pastella semplice e perfetta anche per chi è vegano perchè priva di uova...

Vi occorrono...
Carciofi della varietà che preferite 
farina q.b. 
acqua gassata q.b. 
sale e olio per friggere 
1 limone 

Per prima cosa preparare la pastella, mescolando fino ad ottenere una consistenza giusta (nè troppo densa, nè troppo liquida) la farina con l'acqua gassata, meglio se fredda, aggiungendo del sale fino e lasciare riposare. Nel frattempo, pulire i carciofi privandoli del gambo, delle foglie più esterne, di una parte della loro estremità e del loro cuore di paglia. Ridurli in spicchi e tuffarli in acqua acidulata con del limone. Portare a giusta temperatura in una capiente padella abbondante olio per frittura, immergere i carciofi nella pastella e friggerli poco alla volta fino a doratura. Adagiarli su carta assorbente per eliminarne l'unto in eccesso, metterli in un piatto o in una vaschetta di carta da paglia come abbiamo fatto noi e servire. Buonissimi anche da tiepidi o freddi! Buon appetito!

giovedì 12 aprile 2018

Polpette di ceci e gamberi alla paprika su letto di rucola...






Ancora ceci...ma questa volta sotto forma di polpetta...in abbinamento con il pesce per un connubio sfizioso...
Come sempre la praticità e la semplicità la fanno da padroni...

1 scatola di ceci già lessati o ceci secchi precedentemente tenuti in ammollo e cotti fino a tenerezza
1 generosa manciata di gamberetti surgelati 
1 pizzico di paprika dolce
1 spicchio d'aglio
pane grattato q.b.
semi di sesamo q.b. 
rughetta q.b. per accompagnare

Sciacquare i ceci dal loro liquido di conservazione, riunirli in una padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio e i gamberetti precedentemente sciacquati, insaporire con un pizzico di paprika e di sale e cuocere il tempo necessario che i gamberetti siano pronti. Togliere lo spicchio d'aglio, riunire il tutto nel bicchiere del mixer e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versarlo in una ciotola, aggiungere se necessario un pò di pan grattato per compattarlo e formare delle polpette. Passarle nel pangrattato arricchito con dei semi di sesamo e un pizzico di sale e adagiarle su una leccarda rivestita con della carta da forno. Infornare a 180/200° il tempo di portarle a doratura. Servirle accompagnate da della rucola condita per un piatto completo. Buon appetito!  

mercoledì 4 aprile 2018

Bruschetta di pane di segale con crema di ceci e olive e salmone affumicato...






La crema di ceci e olive è nata per accompagnare del pane in una cena vegetariana/vegana...l'idea dell'aggiunta del salmone è successiva...ma vi possiamo assicurare che è buonissima in entrambi i casi! Un'ottima e gustosa idea, senza salmone, per quando si hanno ospiti vegani a cena, ma anche una variante buonissima per tutti, con o senza pesce.

Vi  occorrono...
1 barattolo di ceci 
olive nere denocciolate (noi abbiamo abbondato, si vede dal colore della crema)
1 spiccio d'aglio
1 spolverata di paprika dolce
salmone affumicato
pane di segale o altri tipo a piacere

Runire e lasciare andare un pò in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio i ceci con le olive, salando leggermente e spolverando il tutto con un pò di paprika.  Frullare il tutto con un frullatore ad immersione avendo cura di togliere lo spicchio d'aglio se non piace e aggiungendo dell'altro olio a filo se dovesse essere necessario. Tostare il pane di segale, spalmarlo con la crema e completare, volendo, con del salmone affumicato.