BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

lunedì 26 marzo 2012

Petti di tacchino con panatura alle nocciole e salvia...


Buon inizio settimana a tutti!
Ancora fritto...ma questa volta tocca alla carne...con una gustosa variante della classica fettina panata...semplicemente una panatura insolita che è stata molto apprezzata! :)

Anche questa volta per le dosi si va ad occhio e piacimento...noi per 6 fettine di tacchino abbiamo utilizzato...
6 fettine di petto di tacchino
2 uova
pan grattato q.b.
1 vaschettina (credo sia da 50 g) di nocciole tritate
una ventina di foglie piccoline (del nostro giardino) di salvia sminuzzate
sale q.b.
olio q.b.

Sbattere le uova in un piatto ed aggiungervi del sale. In un altro piatto unire al pangrattato le nocciole e le foglioline di salvia. Passare le fettine di tacchino prima nelle uova e poi nella panatura. Friggerle, tamponarle con carta assorbente da cucina e gustarle!!!
Più veloce di così!!! :)

Ciao!

martedì 13 marzo 2012

Supplì...ed una torta speciale!

Ciao a tutti! Vi andrebbe un bel supplì filante?! :) I nostri assomigliano di più a degli arancini per via della forma circolare...il supplì, infatti, che si mangia nelle rosticcerie dalle nostre parti ha una forma più allungata...xò quanto a sapore sono davvero buoni!!!
Una leccornia da concedersi ogni tanto! :)


Per chi le preferisse, vi do le dosi consigliate x quattro persone come trovate in una rivista ma io per questa ricetta vado sempre ad occhio...

250 g di riso
500 g di sugo al pomodoro (preparato come più vi piace, io lo profumo al basilico)
80 g di parmigiano grattugiato (ovviamente sostituito nel nostro caso da della mozzarella tritata)
1 mozzarella

1 uovo per l'impasto

2/3 uova per la panatura
farina q.b.
pangrattato q.b.
olio x friggere q.b.

Lessare il riso in abbondante acqua salata e nel frattempo preparare il sugo nel modo che preferite. Una volta pronti, amalgamare bene il riso al condimento e lasciare raffreddare completamente (conviene sempre prepararlo con qualche ora d'anticipo, perfetto anche del riso avanzato il giorno prima). A questo punto, aggiungere il parmigiano, o come noi della mozzarella (quest'ultima, essendo meno saporita, la saliamo con un pizzico di sale), e 1 uovo intero amalgamando bene tutti gli ingredienti. Dopo averla fatta scolare della sua acqua, tagliare una mozzarella a dadini. Prelevare un'abbondante cucchiaiata di riso condito, con le mani inumidite fare una cavità al centro in cui sistemare uno o due dadini di mozzarella, richiudere bene dandogli la forma che più preferite. Passare i supplì man mano che li preparate prima nella farina, poi nelle uova sbattute a cui avrete aggiunto del sale ed infine nel pangrattato. Friggerli in abbondante olio caldo, scolarli e buon appetito!!!

Siccome non mi sono ancora mai cimentata con le torte farcite ... vi voglio mostrare la foto dello splendido e buono millefoglie (farcito con crema mimosa e scaglie di cioccolato) che la mia amica Marzia del blog http://dolcettiepizzette.blogspot.com (che ho conosciuto quest'anno grazie ai nostri bimbi che stanno in classe insieme) mi ha preparato in occasione dei 30 anni di Stefano compiuti un pò di giorni fa...Siccome adora Belen (come penso molti uomini) ho pensato di fargli una piccola sorpresa...molto gradita!!! C'è mancato poco che vietasse di mangiare la torta...gli sarebbe piaciuto tenerla x ricordo sul comodino! :) Grazie Marzia!!! Vi invito ad andare sul suo blog perchè le sue torte sono una più splendida delle altre!!!