BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buona navigazione! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

mercoledì 30 giugno 2010

Polpette di melanzane















Oggi vi postiamo la ricetta per preparare delle sfiziose polpette di melanzane che sono anche semplici da preparare!

Per circa 15 polpette vi occorrono:
4 melanzane lunghe
2 uova
2 cucchiai di pangrattato più q.b. per l'impanatura
2 cucchiai di parmigiano o pecorino (noi ovviamente ne abbiamo fatto a meno)
1 spicchio d'aglio (facoltativo)
olio extra vergine d'oliva per condire
prezzemolo
sale
pepe
1 rametto di rosmarino
olio per friggere q.b.

Per prima cosa lavare le melanzane e riporle intere in una teglia ricoperta con carta da forno. Spennellarle con olio extra vergine d'oliva e infornare a 180° gradi per 30/40 minuti e comunque fino a quando non si inteneriscono. Sfornarle e lasciarle raffreddare completamente per poterle privare della buccia. Strizzare le melanzane sbucciate per far perdere l'acqua e frullarle assieme alle uova, il parmigiano, il pangrattato, l'aglio (se vi piace) e il prezzemolo. Insaporire con sale e pepe e lasciare riposare il composto ottenuto per una mezz'ora. Trascorso questo tempo, formare delle polpette, passarle nel pangrattato e friggerle in abbondante olio caldo a cui potete aggiungere degli aghetti di rosmarino per insaporirlo.
Ps: è più difficile a dirsi che a farsi...ci vuole giusto un pò di tempo a disposizione per prepararle!
Stefano e Veronica

domenica 27 giugno 2010

Riso al curry con zucchine















E' un semplicissimo primo piatto a base di riso e zucchine reso "particolare" però dall'aggiunta del curry, miscela di origine indiana di diverse spezie più o meno piccante.

Noi lo prepariamo così (le dosi sono per 2/3 persone):
4 zucchine romanesche
1 scalogno
2 cucchiaini di curry in polvere
olio extra vergine d'oliva
sale
riso q.b. (noi per una porzione abbondante ne calcoliamo 1 bicchiere a persona)
Sciacquare le zucchine, tagliarle a rondelle e metterle nella padella dove avrete messo a scaldare un filo d'olio e lo scalogno affettato sottilmente. Regolare di sale, aggiungere un cucchiaino di curry e cuocere a fuoco basso e con il coperchio (noi le cuociamo così per evitare che prendano troppo "colore") per 20 minuti circa o fino a quando non si inteneriscono. Nel frattempo lessare il riso in abbondante acqua salata in cui avrete sciolto l'altro cucchiaino di curry. Scolare al dente, amalgamare al condimento e servire. Ps: per un sapore più deciso e "piccantino" potete aggiungere più curry...noi ci limitiamo perchè il riso preparato così lo mangia con piacere anche il nostro bimbo Cricco.
Stefano e Veronica
Insalata di patate, tonno, olive e pomodorini (insalata pantesca rivisitata)

















Questa ricca insalata, che noi abbiamo preparato con qualche variante e con l'aggiunta del tonno, sì rifà al tipico piatto freddo dell'Isola di Pantelleria: la nota insalata pantesca! Per chi vuole attenersi alla ricetta originale può aggiungere i capperi tipici dell'isola, una cipolla di Tropea affettata sottilmente e l'origano.

Noi, invece, abbiamo utilizzato:
4 patate
1 dozzina di pomodorini ciliegino
2 scatolette di tonno
1/2 barattolo di olive nere
olio extra vergine d'oliva q.b.
sale q.b
qualche foglia di basilico

Sciacquare le patate, sbucciarle e tagliarle a fette di 1 cm circa. Lessarle in acqua salata e, una volta cotte, le nostre sono state pronte in dieci minuti circa, scolarle con l'aiuto di un mestolo traforato per evitare di romperle. Una volta raffreddate, riporle in una ciotola, aggiungere i pomodorini tagliati a metà (chi preferisce può schiacciarli un pò in modo da far perdere loro l'acqua di vegetazione e i semini), il tonno e le olive private del nocciolo. Condire con olio, sale e qualche foglia di basilico spezzettata.

mercoledì 23 giugno 2010


Vermicelli con moscardini e pomodorini pachino
















Ieri sera mio marito Stefano ha preparato per cena un'ottimo primo piatto a base di pesce...la sua specialità! Eccone la ricetta:

Ingredienti per 2 persone:

500 g di moscardini freschi puliti

una decina di pomodorini pachino

1 spicchio d'aglio

1 peperoncino secco (diavoletto)

olio extra vergine d'oliva

sale q.b.

pepe q.b. (facoltativo)

prezzemolo q. b.

vermicelli o, a piacere, qualsiasi altro tipo di pasta lunga q. b.

Sciacquare i moscardini e tagliarli a pezzetti. Metterli in un'ampia padella con un filo d'olio, lo spicchio d'aglio tagliato a metà, il peperoncino, aggiustare di sale e di pepe e cuocere per circa 15/20 minuti. Poco prima della fine della cottura aggiungere i pomodorini pachino tagliati a pezzetti. Lessare la pasta in acqua salata e scolarla al dente. Saltarla brevemente nella padella con il sugo dei moscardini, aggiungere un po' di prezzemolo e servire subito.
Buon appetito! Stefano e Veronica
Focaccia di patate














...Per cominciare la nostra avventura vi proponiamo la ricetta per preparare una gustosa focaccia di patate:


Ingredienti:
350 g di farina "00"
200 ml d'acqua
100 g di patate (noi ne abbiamo utilizzate due medie)
mezzo panetto di lievito di birra
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
un cucchiaino di zucchero
un rametto di rosmarino
sale fino e sale grosso q. b.

Per prima cosa lessare le patate con la buccia in acqua salata. Una volta cotte e raffreddate, pelarle e passarle allo schiacciapatate. Sciogliere il lievito sbriciolato nell'acqua tiepida, aggiungere un pizzico di sale fino, un cuchiaino di zucchero e un cucchiaio di olio. Disporre la farina a fontana su una spianatoia o, in mancanza di essa, in una capiente ciotola e versare al centro il liquido preparato prima con il lievito e l'acqua. Cominciare ad impastare aggiungendo gradualmente anche le patate. Lavorato l'impasto, lasciarlo lievitare in un posto tiepido coperto con un panno per 3-4 ore (noi lo lasciamo nella ciotola infarinata dove l'abbiamo lavorato). Trascorso il tempo necessario, con le mani e il matterello infarinati stendere la pasta e disporla in una teglia da forno oliata. Formare sulla superficie della focaccia tante piccole fossette con la punta delle dita, spennelarla con il resto dell'olio e cospargerla di poco sale grosso e di aghetti di rosmarino. Così preparata lasciarla riposare ancora un'ora in un luogo tiepido. Cuocerla in forno a 200° per circa 20 minuti.
(Ricetta presa da "Pizze e Focacce, i libri di Cucina Moderna")